Emilia 2: l’auto solare che rappresenterà l’italia al World Solar Challenge 2011

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La scorsa primavera vi abbiamo presentato alcune delle proposte più interessanti fra le auto a energia solare: autentici prototipi hi-tech, realizzati in tutte le parti del mondo con un comune denominatore: lo sviluppo della mobilità eco friendly. Alcune di queste saranno presenti, nelle prossime settimane, al World Solar Challenge, la corsa attraverso l’Australia (Darwin la località di partenza, Adelaide la sede di arrivo) riservata ai veicoli che si muovono grazie ai pannelli solari.

Il World Solar Challenge 2011, che si svolgerà dal 16 al 23 ottobre, parlerà anche italiano. Ieri, infatti, è stata presentata Emilia 2, la vettura che rappresenterà l’Italia, e che possiede nel proprio Dna un pizzico di Ferrari. Un pedigree nobile, dunque. Non a caso, il veicolo è stato svelato al Museo Ferrari di Maranello, e all’interno del team Onda Solare, che gestisce il progetto, c’è una rappresentanza dell’Ipsia “Alfredo Ferrari”, creato proprio dal Drake negli anni ’40, per formare tecnici altamente specializzati nel settore dell’industria automotive.

Emilia 2, sviluppata dall’Università di Bologna, con il contributo di un pool di piccole aziende, è alimentata da 6 metri quadri di celle fotovoltaiche al silicio da 1,3 kW: Il trasferimento di energia nelle batterie è assicurato da un complesso sistema elettronico. Il massimo rendimento energetico viene realizzato anche grazie a una sapiente aerodinamica per il corpo vettura.

Il tutto, realizzato “in casa”. L’operazione Emilia 2, anche per questo, ha ricevuto la “benedizione” della stessa Ferrari: alla presentazione è intervenutoLuca di Montezemolo, in un ideale passaggio di testimone fra l’innovazione motoristica e le più avanzate tecnologie eco friendly. La Mille Miglia moderna, in fondo, è un po’ anche il World Solar Challenge.

Piergiorgio Pescarolo

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook