©Xiaomi

Dopo smartphone, aspirapolvere e monopattini Xiaomi sta per lanciare anche l’auto elettrica low-cost

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo mesi di voci di corridoio, adesso c’è l’ufficialità: il gigante cinese dell’hi-tech Xiaomi, noto in Occidente finora soprattutto per smartphone, aspirapolvere-robot e monopattini, sta per lanciarsi nel settore dell’auto elettrica, molto probabilmente dal prezzo “low-cost” in linea con la sua filosofia di marketing.

Xiaomi Corporation attraverso una comunicazione agli investitori ha infatti annunciato che creerà un ramo di azienda espressamente dedicato ai veicoli elettrici “di massa” che sarà presieduto dal CEO del gruppo Lei Jun.

La fase iniziale comporterà un investimento da 10 miliardi di RMB (circa 1,3 miliardi di euro al cambio attuale), prima tranche di un investimento totale stimato in circa 8,5 miliardi di euro nel corso dei prossimi 10 anni.

Xiaomi vede dunque promettente un suo impegno in un settore molto difficile come quello dei veicoli elettrici, in cui c’è da scontrarsi con i giganti dell’auto e con Tesla, unico neo-costruttore ad oggi ad essere stato in grado di trasformarsi da startup ad azienda globale, della quale sembra destinata a diventare il principale rivale. 

La sua mossa ricorda il tentativo, forse solo rimandato, di Apple (l’auto elettrica della Mela sarebbe dovuta arrivare nel 2020) e quello naufragato di Dyson, curiosamente altro produttore di aspirapolvere hi-tech. 

Di certo Xiaomi avrà bisogno di partner industriali: oltre ai capitali metterà a disposizione del progetto auto elettrica il suo know-how in termini di motori elettrici e software di gestione, mentre per quanto riguarda la parte meccanica e i siti di produzione si fanno già i primi nomi.

I media cinesi danno per papabile la connazionale Great Wall, il più grande costruttore privato di automobili della Cina (gli altri maggiori sono per lo più a partecipazione pubblica). L’annuncio del matrimonio Xiaomi-Great Wall è dato per imminente. 

LEGGI anche: 

Incentivi auto elettriche 2021: ecobonus con ISEE inferiore a 30.000, via libera dal MISE

Xiaomi Ninebot C30, lo scooter elettrico che costa meno di uno smartphone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureato in Comunicazione all'Università di Siena e giornalista dal 1995, ha un'esperienza pluriennale come redattore automotive. Ha lavorato per riviste, TV e testate online specializzate di diffusione nazionale. Su greenMe.it si occupa di mobilità sostenibile e auto ecologiche
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook