Con AngelCar, la ricarica delle batterie delle auto elettriche avviene… al volo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco un sistema che le auto alimentate a carburanti “tradizionali” (benzina o gasolio) difficilmente potranno ottenere: il rifornimento… volante. Un piccolo vantaggio che, al contrario, costituisce una peculiarità dei veicoli elettrici.

L’ingegnoso sistema, che permette a chi si trovi all’improvviso con “le pile scariche” di ottenere una nuova (seppure parziale) ricarica, è stato messo a punto in Svizzera dalla Nation-E, azienda elvetica specializzata nella realizzazione di sistemi per l’accumulo di energia e contatori “intelligenti”.

Si tratta di NationMobile Angel Car, il primo veicolo di soccorso equipaggiato con una batteria di grandi dimensioni, in grado di provvedere ad una ricarica d’emergenza per le auto elettriche rimaste improvvisamente “a secco”.

Il dispositivo, presentato in questi giorni a Bruxelles, ha la particolarità di poter essere montato su qualsiasi veicolo di assistenza stradale, anche se è stato sviluppato un prototipo di “carro attrezzi” dedicato: in grado, cioè, di fornire esclusivamente questo servizio.

Il “cuore” del sistema è un caricabatterie integrato, da 230V, che in quindici minuti eroga energia elettrica alla batteria al litio scarica della vettura che ne ha richiesto l’intervento, in modo da garantire 30 km di ulteriore autonomia e permettere al veicolo fermo di raggiungere la più vicina stazione di ricarica.

Il sistema di gestione della batteria progettato dalla Nation-E consente di “interfacciarsi” con i parametri dell’accumulatore dell’auto in emergenza, e di calcolare all’istante la quantità di energia necessaria per la ricarica rapida.

Piergiorgio Pescarolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook