Auto elettriche: in Germania aperta la prima stazione di ricarica veloce in autostrada. 5 euro per un “pieno”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fare il “pieno” di elettricità e poter ricaricare la proria auto elettrica anche in autostrada diventa ora realtà. Almeno sulle autostrade tedesche dove è stata aperta la prima stazione di ricarica elettrica veloce EV.

Che il “piano” governativo varato nei mesi scorsi in Germania da un milione di veicoli elettrici sulle strade nazionali nel 2020 abbia dato una “scossa” (è il caso di dirlo) alla mobilità eco friendly, è un fatto del quale molto si è parlato. La questione, ora che il mercato dellauto elettrica si avvicina sempre più alle esigenze degli utilizzatori finali, è rivolta alle infrastrutture: senza un adeguato sviluppo della rete di ricarica, è difficile invogliare gli automobilisti a passare alla trazione elettrica. E il prezzo d’acquisto dei veicoli a zero emissioni resta elevato in rapporto all’utilità pratica che questi sono in grado di offrire. A cominciare dall’autonomia con una singola ricarica.

E non è un caso che proprio in Germania si è pensato di allargare la diffusione dei punti di ricarica anche in autostrada. Nei giorni scorsi, infatti, sulla autostrada tedesca A8 (che collega Karlsruhe a Monaco di Baviera) è stata inaugurata la prima stazione di ricarica “veloce” EV: si trova in corrispondenza dell’uscita di Irschenberg, in Baviera. Presso questa stazione, gli automobilisti che si trovano nella necessità di procedere a una ricarica veloce al proprio veicolo, hanno la possibilità di ottenere il “pieno” (o quasi: in questi casi, le batterie al litio non vengono mai ricaricate al 100%) in 20 – 30 minuti. Il costo, per l’automobilista, è di 5 euro ad ogni ricarica.

Ricarica che per di più si propone di essere 100% pulita in quanto E.On, utility nazionale per lo sviluppo di infrastrutture eco friendly, che si è occupata della progettazione e dell’installazione dell’impianto, preleva l’energia necessaria dalle proprie centrali idroelettriche. I dirigenti E.On, alla presentazione della colonnina autostradale di Irschenberg, hanno anticipato che il prossimo passo consisterà nell’abbassare (fino a dimezzarli) i tempi di ricarica.

Piergiorgio Pescarolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook