Le auto elettriche sono davvero a zero emissioni?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le auto elettriche sono davvero ecologiche? Un dubbio che più volte sorge quando si tira in ballo la produzione di energia elettrica necessaria ad alimentare i veicoli ecologici. Un nuovo studio realizzato da Shrink That Footprint ha messo in luce un aspetto preoccupante. In alcuni paesi, come India e Cina le emissioni delle auto elettriche non sono poi così diverse rispetto a quelle dei veicoli tradizionali.

Sembra quasi una blasfemia, ma lo studio ha analizzato non solo le emissioni realmente prodotte da un’auto, in termini di gas di scarico per intenderci, ma tutto quello che ruota attorno all’alimentazione del veicolo. L’energia elettrica necessaria all’auto ecologica deve comunque essere generata, con costi in termini di emissioni inquinanti che vanno considerati facendo una sorta di bilancio complessivo.

Lo studio non dice che le auto elettriche sono in assoluto inquinanti quanto quelle a benzina, ma che in alcuni paesi tali veicoli sono si avvicinano ai livelli di emissioni delle auto a benzina. Possibile? Sì. L’indagine ha preso in esame 20 paesi: India, Sud Africa, Australia, Indonesia, Cina, Giappone, Brasile, Messico, Paraguay, Stati Uniti, Canada, Gran Bretagan, Germania, Francia, Italia, Spagna, Russia,Turchia, Svezia, Islanda.

È chiaro che le auto elettriche hanno il potenziale per ridurre le emissioni di carbonio, ma è importante considerare anche il tipo di energia elettrica che ricarica la batteria. Dato che la maggior parte della produzione di energia in tutto il mondo è connessa alla rete elettrica tradizionale, anche l’auto determina indirettamente le emissioni di carbonio.

Secondo lo studio, le emissioni di carbonio delle auto elettriche possono essere quattro volte maggiori nei luoghi dove l’energia è prodotta dal carbone, rispetto ai paesi dove essa usa minori quantitativi di fonti fossili.

Il grafico seguente mostra ad esempio le emissioni prodotte dai 20 paesi per alimentare le auto elettriche. In testa si trova l’India con 370 g di Co2 prodotta per chilometro, seguita da Sud Africa, Australia e Indonesia. In coda, invece, vi sono Paraguay, Islanda, Svezia, Brasile e Francia, dove la produzione di energia è meno legata all’uso di carbone. Il Paraguay ad esempio utilizza l’energia idroelettrica. Di conseguenza, in questi paesi le auto elettriche produrranno meno emissioni.

Electric-Car-Emissions

In Paraguay le auto elettriche produce emissioni di anidride carbonica pari a 218 Miglia Per Gallone (1 L/100 km). Al contrario, in India un veicolo completamente elettrico produce emissioni paragonabili a 12 L/100 km e in Cina a 9 L/100 km.

In paesi come Regno Unito, Germania, Giappone e Italia, il mix di combustibili formato dal gas naturale, carbone, nucleare e all’idroelettrico coincidono con emissioni ridotte di anidride carbonica dei veicoli elettrici, paragonabili a quelle delle auto ibride o diesel. In Canada e in Francia, dove dominano l’energia idroelettrica e l’energia nucleare, i valori sono rispettivamente di 87 MPG (2,7 l/100 km) e 123 (1.9 L/100 km).

In questi paesi le auto elettriche hanno dunque un maggiore potenziale in termini di riduzione delle emissioni inquinanti.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Le auto elettriche inquinano come quelle a benzina

Incentivi auto ecologiche 2013: al via il sito per le prenotazioni

Incentivi auto elettriche: 5000 euro, ma dal 2013

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook