Stop alle auto a benzina e diesel: in California al bando dal 2035

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche la California punta a dire addio alle auto alimentate da diesel e benzina, i combustibili più inquinanti. Ad annunciarlo è stato il governatore dello Stato Gavin Newsom, che oggi ha firmato un’ordinanza: dal 2035 tutte le auto in vendita dovranno essere a zero emissioni. Via dunque le più inquinanti.

Il governatore ha annunciato che allontanerà in modo aggressivo lo stato dalla sua dipendenza dai combustibili fossili che causano i cambiamenti climatici, pur mantenendo e creando posti di lavoro e stimolando la crescita economica. E per rendere concreta la sua volontà ha emesso un ordine esecutivo che rivoluzionerà il settore dei trasporti della California.

Sulla base dell’ordine esecurivo, il California Air Resources Board svilupperà dei regolamenti per imporre che il 100% delle vendite di nuove autovetture e camion all’interno dello stato siano a emissioni zero entro il 2035, un obiettivo si tradurrebbe in una riduzione di oltre il 35% delle emissioni di gas serra e un miglioramento dell’80% delle emissioni di ossidi di azoto delle automobili in tutto lo stato.

Per garantire l’infrastruttura necessaria per supportare i veicoli a emissioni zero, il governo dello Stato ha imposto alle agenzie competenti di accelerare l’implementazione di stazioni di ricarica per le auto elettrica e la ricarica a prezzi accessibili. Unica deroga: i californianipotranno continuare a possedere veicoli a benzina e diesel e potranno venderli sul mercato delle auto usate. In altre parole, le auto nuove e più inquinanti potranno essere acquistate fino a quella data,.

Il settore dei trasporti è responsabile di oltre la metà di tutto l’inquinamento da Co2 della California, dell’80% dell’inquinamento legato allo smog.

“Questo è il passo più efficace che il nostro stato possa intraprendere per combattere i cambiamenti climatici”, ha detto il governatore Newsom. “Per troppi decenni abbiamo permesso alle automobili di inquinare l’aria che respirano i nostri bambini e le nostre famiglie. I californiani non dovrebbero preoccuparsi se le nostre auto stanno provocando l’asma ai nostri figli. Le nostre auto non dovrebbero peggiorare gli incendi e creare giorni pieni di aria inquinata. Le auto non dovrebbero sciogliere i ghiacciai o innalzare il livello del mare minacciando le nostre amate spiagge e coste”.

Auto elettriche al costo di quelle a benzina e diesel

La California guiderà la nazione in questo sforzo, unendosi a 15 paesi che si sono già impegnati a eliminare gradualmente le auto a benzina e utilizzando il potere di mercato per promuovere l’innovazione dei veicoli a emissioni zero a costi inferiori rispetto a quelli attuali.

“Quando la nuova norma entrerà in vigore, i veicoli a emissioni zero saranno quasi certamente più economici e migliori delle tradizionali auto alimentate a combustibili fossili. Si prevede che il costo iniziale dei veicoli elettrici raggiungerà la parità con i veicoli convenzionali  nel giro di pochi anni, e il costo di possedere l’auto – sia in manutenzione che quanto costa per alimentare l’auto km per km – è di gran lunga inferiore a un veicolo alimentato da combustibili fossili.

Una scelta che segue quella di molti altri paesi del mondo, dalla Francia alla Cina, tutti accomunati dal fatto di voler bandire le auto più inquinanti favorendo la mobilità sostenibile. Le prime città dovrebbero essere Roma, Amsterdam e Parigi.

Per leggere la versione integrale dell’ordine esecutivo, clicca qui

Fonti di riferimento: Governo California

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook