elantraChe le auto ibride stiano avendo un successo straordinario è chiaro a tutti. Motorini, automobili e bus che alternano motore elettrico con la benzina con vantaggi eccezionali sia per l'ambiente che per il portafogli sono ormai una realtà. Ma una vettura ibrida elettrica con motore alimentato solo a GPL non si era mai sentita. Ci hanno pensato i coreani della Hyundai-Kia, con la Elantra Hybrid LPI e la Forte LPI Hybrid, due versioni, la prima a marchio Hyundai, l'altra targata Kia, frutto dello stesso concetto.

Si tratta delle prime automobili in grado di alternare un motore Gpl di 1.600 cc da 114 Cv con un motore elettrico da 15kW (20 Cv) alimentato a batterie al litio-polimero. Risultato: 134 Cv con trasmissione a variazione continua CVT.

Anche se per adesso i nuovi gioiellini ecologici della Hyundai e della Kia sono destinato solo al mercato sudcoreano, non è escluso che ci sia una loro commercializzazione nei Paesi che dispongono di una rete efficiente di distribuzione del GPL. E infatti la Kia ha espresso in questi giorni la sua volontà di esportare anche in Europa la Forte LPI. Perché sperare che siano presto in Italia? Beh è facile capirlo grazie a queste caratteristiche tecniche. Consumi ridotti a 17,8 km/l ed emissioni di CO2 contenute in soli 99 g/km bastano a qualificare questi prodotti come "Super Low Emission Vehicle" (SULEV).

Il tipo di alimentazione della Elantra LPI, come pure quello della sua "gemella" Forte LPI, ha un costo di gestione ridotto circa del 50% rispetto ad un modello con motore a benzina. Ma l'efficienza è ulteriormente supportata dalla funzione "Start-Stop" che spegne il motore se la vettura è in movimento da più di 2 secondi alla velocità minima di 9 km/h. Tuttavia, quando la batteria non ha la potenza necessaria o quando l'acceleratore risulta premuto, la funzione 'Start-Stop' viene disattivata automaticamente ed il motore continua a funzionare normalmente.

KiaForte

Ma non finisce qui. Ecco un'altra sorpresa per gli "ecodriver" di greenMe.it. L'Elantra e la Forte sono dotate di una "Eco Guida" nella console, con un icona a forma di albero, ideata per istruire il guidatore a più economiche abitudini di guida. La piccola spia "bonsai" si illumina di verde, come se le piccole foglie germogliassero dai rami nel momento in cui il guidatore sta adottando una guida "eco-friendly". Le auto costeranno 20,5 milioni di wan (corrispondenti a circa 11.500 euro) nella rispettiva versione "base", denominata Hde-I, ma si potrà scegliere anche tra la Hde- II e la Hde-III (top di gamma), quest'ultima al prezzo di 23,2 milioni di wan (13 mila euro).

Non ci resta che sperare di vedere presto le LPI Hybrid da queste parti. La sfida degli automobilisti non sarà più la velocità, ma la cura dell'ambiente, magari anche attraverso un piccolo albero virtuale.

Alberto Maria Vedova

 

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram