geelymccar

Cosa c'è di peggio, quando si vuole lasciare la propria auto in centro città, del non riuscire a trovare uno straccio di parcheggio? Oppure, ancora più “pericoloso” per la nostra bile, trovare il sospirato posteggio e, poi, accorgersi che (a seconda dei casi): è troppo lontano dal luogo dove ci si vuole dirigere, e ci si deve preparare a un lungo tragitto a piedi (salutare per la nostra salute e l'ambiente, ma non certo comodo) o con i mezzi pubblici (ma allora, l'auto in centro cosa l'abbiamo portata a fare?), o ci sembra che “lei” (l'auto, ovvio) stia così bene parcheggiata che non si vorrebbe più levarla da lì?

Sono tutti “problemini” che ci assillano, quotidianamente, da diversi decenni. La questione “viabilità urbana – parcheggi” è vecchia quanto il boom del motorismo. Nessun Paese al mondo ne è immune. C'è, tuttavia, chi propone un rimedio che potrebbe salvare capra (del parcheggio) e cavoli (degli spostamenti urbani rapidi e comodi).

In questi giorni, il Gruppo cinese Geely, proprio l'azienda che nei mesi scorsi ha acquisito la Volvo, ha presentato McCar, un prototipo di citycar elettrica che, nel bagagliaio, nasconde un piccolo scooter a tre ruote, anch'esso a zero emissioni.

L'auto, o meglio sarebbe dire la vetturetta, è una supercompatta a tre porte e quattro posti, che i tecnici della Casa cinese hanno voluto sviluppare in modo da essere quanto più efficace possibile nel traffico cittadino. Alimentata da batterie al litio, è in grado di raggiungere una velocità massima di 83 km/h e 150 km di autonomia.

geelymccar1

La novità più ghiotta, tuttavia, è “dietro”, vale a dire sul pianale che funge da bagagliaio, oppure da “ricovero” per uno scooter a zero emissioni, a tre ruote (due anteriori, direzionabili, e una posteriore), che sembra una miniatura del “nostrano” Piaggio MP3.

geelymccar2

Questo scooter, che quando viene trasportato all'interno della Geely McCar si ricarica grazie a un circuito di alimentazione interno, è stato progettato per coprire una distanza di 30 km a circa 25 – 28 km/h di velocità. Quanto basta, cioè, per i brevi spostamenti cittadini.

geelymccar4

La Geely, che ha presentato il prototipo al Salone di Shangai, ha comunicato l'intenzione di iniziare una prima fase di produzione entro la fine del 2011, per testare il gradimento della McCar inizialmente sul mercato cinese. Non è esclusa, in un secondo tempo, una versione ibrida (benzina ed elettrica), mentre sarà possibile la sostituzione dello scooter con una sedia a rotelle. Naturalmente, elettrica anch'essa.

Piergiorgio Pescarolo

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram