E-moving_Brescia

Sono state consegnate oggi a Brescia alla presenza del Sindaco Adriano Parioli le prime due auto elettriche del progetto E-Moving frutto della partnership tra Renault e A2A per sviluppare la mobilità elettrica nella cittadina lombarda.

E così due veicoli Kangoo Express Z.E. - che noi di greenMe.it avevamo avuto l'onore di guidare in anteprima a Parigi durante il Road Show del Salone dell'Auto – sono stati consegnati, al termine della conferenza stampa tenutasi oggi a Palazzo loggia, al Comune di Brescia che li utilizzerà - come specifica il comunicato stampa - per svolgere “servizi di raccordo tra i diversi uffici e per la movimentazione della documentazione tra i diversi settori dell’amministrazione comunale, sperimentando nelle attività quotidiane funzionalità, vantaggi e fruizioni di una mobilità al 100% elettrica”.

Si tratta dei primi due veicoli elettrici Renault ZE dei 60 complessivi - 45 Kangoo Express Z.E. e 15 Fluence Z.E. - che, come avevamo avuto modo di vedere, faranno parte del progetto pilota E-moving e che nelle prossime settimane verranno progressivamente messi a disposizione di clienti privati e aziende nelle città lombarde di Brescia e Milano (20 veicoli verranno testati a Brescia e 40 a Milano)

È uno start up importante per la nostra città - ha commentato Adriano Paroli, Sindaco di Brescia che segnala l’attenzione di questa amministrazione per la vivibilità del tessuto urbano e per il suo impatto ambientale. Grazie all’autonomia e all’efficienza dei veicoli progettati da Renault, e con la partecipazione di A2A, sarà possibile munirsi di un’autovettura capace di coprire le esigenze di mobilità cittadina di gran parte dei bresciani, riducendo considerevolmente i costi per il carburante e migliorando gli indici di inquinamento atmosferico”.

La consegna dei primi veicoli Renault Z.E. a Brescia, insieme a quanto similmente già avvenuto a Milano - ha affermato Andrea Baracco, Direttore Comunicazione e Public Affairs di Renault Italiaè per noi una tappa molto importante nel nostro progetto di fare della mobilità elettrica una soluzione di mobilità concreta, reale ed alternativa in ambito urbano. E-MOVING è il primo progetto Renault a livello europeo di sperimentazione sui veicoli a zero emissioni, e come tale avrà una grande valenza per darci utili suggerimenti in vista di una diffusione su più ampia scala, che rappresenta il nostro obiettivo a partire dal 2012”.

“La diffusione dell’auto elettrica - aggiunge Giuliano Zuccoli, Presidente del Consiglio di Gestione A2A - sarà tanto più veloce quanto più pronta sarà l’infrastruttura di ricarica. Sono convinto che l’auto elettrica avrà uno sviluppo rapido e massiccio nei prossimi anni. Noi stiamo facendo la nostra parte predisponendo l’infrastruttura di servizio: le prime colonnine sono già state installate a Milano e Brescia. Voglio precisare che sono punti di ricarica a disposizione sia del pubblico che dei privati che ne faranno richiesta. Se continuerà l’interesse che l’iniziativa sta riscuotendo, ben presto potremo apprezzare i benefici ambientali della mobilità a impatto zero che i nuovi veicoli garantiscono. Abbiamo già un esempio operativo a Milano, con le infrastrutture messe al servizio di Ferrovie Nord, per rendere disponibili veicoli elettrici ai pendolari che lo vogliono”.

Per quanto riguarderà la ricarica delle auto elettriche, sono già 4 le colonnine – ciascuna dotata di doppio punto di prelievo – già installate da A2A a Brescia. In particolare una, sita in via Marconi ad uso della nuova flotta comunale e le altre tre ad uso pubblico rispettivamente in Via Malta, Canton Mombello e Via Branze. Nei prossimi mesi si conta di allargare fino a 70 i punti di ricarica nella città con ulteriori 15 colonnine di ricarica pubbliche e diverse altre strutture di ricarica ad uso riservato aziendale o privato fino ad arrivare a 70 che si andranno a sommare ai 200 in via di installazione a Milano.

Ma come funzionerà il progetto?

Come già spiegato, i veicoli elettrici Renault coinvolti nella sperimentazione E-Moving saranno proposti ad un canone mensile straordinario di 500 Euro (IVA esclusa) comprensivo di noleggio, manutenzione ordinaria, assicurazione e tariffa flat per la ricarica elettrica fissata al valore di 25 € (Iva e imposte incluse), per la durata del loro utilizzo.

Una card di riconoscimento RFID in dotazione di ciascun veicolo, darà quindi diritto ad effettuare il pieno di elettricità senza alcun limite presso tutte le infrastrutture di ricarica gestite da A2A.

Simona Falasca

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram