Formula e Roma

Tutti pronti per domani, sabato 14 aprile, ad osservare l'E-Prix, la spettacolare gara automobilistica più sostenibile al mondo che fa tappa in Italia. 20 vetture completamente elettriche, 10 squadre con 2 piloti e 4 auto ciascuna. È il circuito cittadino dell’EUR di Roma ad essere protagonista del campionato ABB FIA Formula E.

Un percorso lungo 2,7 Km, uno dei più lunghi dell’intero mondiale. 19 giri da 1 minuto e 21 secondi che saranno percorsi da 20 vetture elettriche di potenza assolutamente paragonabile ad un’automobile con motore a scoppio. Da 0 a 100 in 2,9 secondi, massima potenza 200kw e in gara 180kw, velocità massima 225km/h. La capacità della batteria è di 28KWh che purtroppo ad oggi non è ancora sufficiente per percorre l’intero percorso. Ecco perché ci sarà un pit stop obbligatorio per tutti i piloti per cambiare macchina. Ma il miglioramento è sempre dietro l'angolo: infatti, per la stagione 2018-2019, dovrebbe cambiare la tecnologia delle batterie tale da garantirne l'efficienza per l'intera gara.

Il campionato di quest'anno terminerà a Montreal. Le gare ancora da affrontare dopo Roma, saranno Parigi, Berlino, Zurigo e News York.

Curiosità sulla Formula E

I piloti della Formula E possono ricevere un importante vantaggio dagli spettatori. Si chiama Fan Boost, un meccanismo che permette di votare il pilota che si preferisce attraverso il sito dedicato. I tre piloti che otterranno il maggior numero di like riceveranno un incremento di prestazioni che possono utilizzare durante la gara.

Leonardo Di Caprio è stato sempre in prima linea come sostenitore delle tematiche ambientali e lo è anche in questo caso! È infatti il co-fondatore del team Venturi che correrà sabato.

Pochi giorni fa, il 12 aprile per l'esattezza, Papa Francesco ha dato la sua benedizione alla gara romana della Formula E. L'incontro si è svolto presso la residenza di Santa Marta e ha visto la partecipazione del fondatore e CEO della Formula E, Alejandro Agag, accompagnato dal Presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani e da alcuni piloti.

Infine, nel 2016 la formula E è sbarcata anche nell’Artico. Al fine di porre l’attenzione sul cambiamento climatico e lo scioglimento delle calotte polari, il pilota Lucas Di Grassi (in foto) ha guidato con la sua auto su un ghiacciaio al polo nord, in Groenlandia.

lucas de grassi

Lucas De Grassi -Team Audi Sport ABT

daniel abt

Daniel Abt - Team Audi Sport ABT

Come vedere l'E-prizx?

Nel sito ufficiale della Formula E i biglietti sono attulamente terminati. È però possibile lasciare la propria email per essere avvertiti di eventuali altri biglietti in vendita. Basta cliccare qui.

Sarà però possibile vedere le qualifiche e la gara dell’E-Prix in diretta televisiva Mediaset sui canali Italia 1 e Italia 2.

La logistica green della Formula E

Ma chi trasporta queste auto in giro per il Mondo nelle varie tappe? Anche la logistica della Formula E cerca di essere il meno impattante possibile. Grazie all'impegno di DHL, partnersh logistico e tra i promotori dell'iniziativa, le 40 auto elettriche vengono "traghettate" nei 5 continenti insieme ai pezzi di ricambio, all’attrezzatura per le trasmissioni televisive e a tutte le infrastrutture per l’allestimento dei circuiti nel modo più sostenibile possibile e nel pieno impegno assunto dal gruppo.

"Il coinvolgimento della nostra azienda, sia come partner ufficiale sia come provider di logistica, in questa manifestazione sportiva, conferma l’impegno preso dal Gruppo DHL durante la conferenza sul clima di Parigi del 2015 (COP21) per un obiettivo di Zero Emission entro il 2050” afferma Mario Ziniamministratore delegato DHL Global Forwarding Italia.L'impegno di DHL verso le tematiche ambientali è visibile anche dai suoi progetti interni. Ha infatti lanciato go green, l’ambizioso progetto per raggiungere il livello zero emissioni entro il 2050.

zini nobis bisignani

Da sinistra: M. Zini (DHL), A. Nobis (DHL), R. Bisignani (Formula E)

La partnership con DHL ci ha permesso di ottimizzare pienamente lo spirito sostenibile che ci caratterizza, queste le parole di Renato Bisignani, Direttore della comunicazione di Formula E.

La formula E non è una semplice gara automobilistica, ma fa da banco di prova per le novità nell’ambito elettrico e permette ai player della mobilità di sperimentare e perfezionare la progettazione dei veicoli elettrici che saranno poi venduti al grande pubblico.

Visita il sito dell Formula E per restare aggiornato sulle novità

Vai sul sito del comune di Roma per scoprire i cambiamenti della viabilità

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram