E-moving_brescia
E-Moving, atto secondo. Ieri, a Brescia, è stato illustrato l'accordo siglato, a Marzo, fra la Renault Italia, A2A e le amministrazioni locali lombarde per lo sviluppo della mobilità elettrica.

Il progetto pilota, che come anticipato da greenMe.it prenderà il via dalla seconda metà del 2010, è finalizzato allo sviluppo a Milano e a Brescia di una rete di 270 colonnine per la ricarica di auto elettriche.

Con un canone, si accede alle colonnine

Il test sarà affidato a 60 fra clienti privati selezionati ed Enti pubblici, che riceveranno le vetture oggetto della prova (della durata di un anno) attraverso un contratto di noleggio mensile: una cifra che sarà pari al costo medio di affitto di una vettura Diesel di media cilindrata.

Per la mobilità quotidiana, i clienti otterranno l'uso di una delle Renault a emissioni zero individuate per il test (Kangoo Express Z.E., Fluence Z.E.), a un costo medio di 2 euro a ricarica addebitati mediante un contratto flat.

In particolare, a Brescia i “punti” di rete intelligente Smart Grid per la carica delle batterie saranno circa 70, tutti installati – in strade, parcheggi, box, posti auto condominiali e aziendali - dalla A2A, che permetteranno il “pieno” di energia elettrica nelle batterie delle auto in 6 – 8 ore, attraverso delle “prese” da 220V.

Due Renault a emissioni zero

Per E-Moving, la sperimentazione si baserà su due modelli della recente gamma di veicoli elettrici Renault. Si tratta del multivan Kangoo Express Z.E., destinato a un utilizzo professionale ed equipaggiato con un motore elettrico da 44 kW; e della Fluence Z.E., berlina elettrica di classe “media”, primo esempio di vettura a emissioni zero per tutta la famiglia costruita dalla Renault, e che monta un propulsore elettrico da 70 kW.

L'autonomia di entrambe le vetture, che si avvalgono di accumulatori al litio, è di circa 160 km.

Nel futuro, la “flotta” elettrica Renault (e Nissan) si amplierà

Entro il 2012, l'offerta delle vetture a emissioni zero della Casa francese per la mobilità sostenibile si arricchirà con il debutto della Twizy Z.E., citycar destinata prevalentemente all'utilizzo urbano (il cui arrivo è previsto per il 2011), e della Zoe Z.E., berlina compatta, che vedremo nel 2012.

Sempre nel 2011, sarà la volta della Leaf, a marchio Nissan: anche questa vettura, nata dall'unione tecnica della Casa giapponese con la Renault, avrà un'autonomia di circa 160 km, per una velocità massima dichiarata di 140 km/h.

Quanto ai tempi di ricarica, una fase successiva di sviluppo delle colonnine permetterà, nel 2012, un accumulo completo delle batterie al litio in 20 – 30 minuti, attraverso delle “prese” da 400V.

Piergiorgio Pescarolo


casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram