colonnine_ricarica

Il Comune di Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze, ha dato attuazione ad un progetto di mobilità sostenibile dotandosi di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici in 4 zone della cittadina: area parcheggio i Ponti (Bagno a Ripoli); piazza Umberto I (frazione Grassina); parcheggio Costa al Rosso (Grassina); area Parco della Resistenza (Antella, angolo via Carnia).

Le colonnine sono realizzate secondo tutti gli standards di sicurezza al fine di evitare manomissioni ed atti vandalici e, inoltre, sono dotate di appositi dispositivi che riconoscono se il mezzo che si intende collegare è effettivamente un veicolo elettrico e, quindi, solo in caso affermativo la presa fornirà energia.

Per poter essere ricaricati alle colonnine le auto elettriche dovranno essere dotati di prese a 4 poli, secondo le normative di sicurezza attualmente in vigore. Se così non dovesse essere, sarà necessario rivolgersi ai rivenditori del settore per un adeguamento, mentre per poter fruire delle colonnine di ricarica bisognerà andare in Comune, comunicare i propri dati e ritirare le chiavi per l’apertura e la chiusura delle colonnine stesse.

Il Comune di Bagno a Ripoli, dunque, vuole essere un vero e proprio testimonial di un nuovo modo di concepire la mobilità e gli spostamenti, in linea con il rispetto dell'ambiente e dell' utilizzo di fonti rinnovabili di approvvigionamento energetico, secondo un modello di sviluppo sempre più sostenibile. Così, infatti, si esprimono gli amministratori del piccolo comune toscano che, in fatto di mobilità elettrica si aggiunge a Pisa dove è tutt'ora in corso la sperimentazione Enel.

Le colonnine sono state inaugurate sabato scorso, in occasione di quello che abbiamo definito il nostro 'Capodanno dell'Ambiente' – hanno dichiarato il Sindaco Luciano Bartolini e l'Assessore all'Ambiente Francesco Casini -. Invitiamo i cittadini ad acquistare veicoli elettrici, che rappresentano uno degli scenari futuri possibili di mobilità sostenibile. Con le nostre realizzazioni pensiamo di contribuire concretamente alla diffusione di una tipologia importante di mezzo di trasporto privato. In particolare, desidero spendere qualche parola in più per la bicicletta elettrica, grazie alla quale anche chi, buon ciclista, ha difficoltà nelle salite (e nel nostro territorio, come negli itinerari da e per Firenze, le salite non mancano!) può essere incentivato a fare sport su due ruote: la bicicletta elettrica infatti lo sosterrà nei tratti di strada collinari, consentendogli comunque lo spostamento 'senza barriere' e una maggiore e più completa attività motoria. Meno inquinamento, più salute”.

Ogni colonnina è dotata di apposite etichette con le istruzioni per il loro corretto utilizzo. In ogni caso, tutte le informazioni saranno fornite anche dagli uffici comunali telefonando anche ad un numero appositamente creato: Call Center Linea Comune, tel. 055.055, da lunedì a sabato, ore 8-20.

Andrea Marchetti

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram