UPS_FreeDuck_Duomo_Milano

UPS, con l'obiettivo di abbattere i costi e l'inquinamento torna alle origini: per le consegne nei centri città di Milano, Torino, Genova e Catanzaro si avvarrà dei veicoli elettrici prodotti da Ducati, i FreeDUCk presentati al Green Planet dell'Eicma 2009 e già utilizzati da Poste Italiane.

Sì perché non tutti sanno che la nota società americana di spedizioni che ad oggi conta una delle più grandi flotte private di vetture a carburanti alternativi, già nel 1930 circolava per le strade di New York con veicoli elettrici.

E proprio in continuità con il costante impegno nella riduzione della dipendenza dai combustibili fossili che può vantare uno dei corrieri espressi più utilizzati anche in Italia ( UPS è risultata al 9° posto nel Climate Innovation Index ed eletta dal Fortune l'azienda "più ammirata al mondo" per l'impegno nella "responsabilità sociale") che si inserisce quest'iniziativa realizzata in partnership con Ducati e presentata nei giorni scorsi a Milano.

"Attualmente la 'flotta verde' di UPS conta oltre 2.200 veicoli a bassa emissione di CO2 in tutto il mondo" ha spiegato Frank Sportolari, country manager di UPS Italia. "Per una società delle nostre dimensioni è importante essere all'avanguardia nell'adozione di tecnologie che limitino le emissioni e migliorino l'efficienza energetica. Sono lieto di annunciare insieme a DUCATI energia l'introduzione nella nostra flotta di questi veicoli, unici nel loro genere, che ci consentiranno di servire i nostri clienti in centro città a emissioni ridotte considerevolmente".

UPS_Frank_Sportolari_country_manager_UPS_Free_DUCk

L'accordo prevede l'utilizzo dei quadricicli elettrici per il servizio di ritiro e consegna di piccoli pacchi dai fornitori autorizzati UPS nelle 4 città italiane con l'obiettivo di ridurre le emissioni e l'inquinamento urbano, essendo il FreeDUCk un mezzo in grado di azzerarle completamente se utilizzato in modalità elettrica e di abbatterle fino al 76% rispetto ad un mezzo convenzionale a benzina in modalità ibrida.

"DUCATI energia ha pesantemente investito nell'ultimo triennio risorse umane e economiche nella progettazione e produzione di prodotti finalizzati alla sostenibilità ambientale. L'accordo con UPS per un veicolo a basse emissioni è uno dei concreti risultati raggiunti", ha dichiarato Federica Guidi, Direttore generale di DUCATI energia.

Con una velocità di 45 km/h e un'autonomia media stimata dalla Ducati di oltre 50 Km per il motore elettrico e più di 200 Km in modalità ibrida, Il FreeDuck, appositamente allestito con un baule di 300 litri e con un ulteriore vano di carico al posto del sedile passeggero in modo da massimizzare la capienza del mezzo, sarà così in grado di effettuare consegne in maniera rapida ed ecologica.

Per tale servizio, senza nulla togliere a questa importante partnership, esempio di sinergia positiva tra Italia e Stati Uniti finalizzata all'impiego di tecnologie verdi a favore della sostenibilità ambientale, a noi piace però ricordare e sostenere anche le nuove realtà che si stanno diffondendo in un po' tutte le città italiane come Urban Bike Messenger (UBM) o Velocittà che, avvalendosi del mezzo più ecologico per eccellenza, la bicicletta, rappresentano corrieri espressi veramente a zero emissioni e capaci di arrivare a destinazione anche nelle condizioni atmosferiche più impervie come hanno dimostrato in occasione della grande nevicata di quest'inverno a Milano.

Simona Falasca



geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram