EcoincentiviGli incentivi auto per il 2010 saranno di portata inferiore rispetto a quelli dello scorso anno e disponibili solo fino al 30 giugno. Questo almeno secondo le prime indiscrezioni riportate da Omniauto sulla bozza allo studio del Governo in materia di ecoincentivi 2010 che confermerebbe quanto già preannunciato dal ministro dello sviluppo Economico Claudio Scajola.

Il mercato delle auto attende impaziente i finanziamenti statali per tamponare la forte flessione delle immatricolazioni registrata in questi primi mesi del 2010 trascorsi senza "il doping" degli incentivi, tamponati, come abbiamo visto e come continuiamo a vedere giornalmente nelle pubblicità delle varie Case automobilistiche, con sconti fai-da-te molti dei quali anche senza rottamazione delle vecchie auto inquinanti.

E invece cosa ci sarà da aspettarsi per i prossimi ecoincentivi 2010? A quanto pare i bonus per chi rottamerà un auto Euro 2 o precedente saranno dimezzati e lo sconto passerà dai 1500 euro previsti negli incentivi auto del 2009 a 750 euro. A meno che la nuova vettura non emetta meno di 115 grammi di CO2 per chilometro. Inoltre, per avere diritto al finanziamento non basterà più la sola certificazione europea (euro 4 e superiori), ma il nuovo modello non dovrà superare i 135 grammi al Km.

Se la bozza dovesse essere confermata, dunque, saranno davvero premiate solo le auto ecologiche e in particolare quelle a GPL (con un bonus che andrà dai 1000 ai 1500 euro in base), ma soprattutto le auto a metano e i veicoli elettrici per i quali il bonus previsto rimarrebbe fissato a 3000 euro.
Premiato il metano anche nei nuovi finanziamenti dedicati a chi decide di trasformare la propria auto e convertirla a gas. In questo caso, optando per il GPL, l'incentivo rimarrebbe, come lo scorso anno fissato a 500 euro, mentre salirebbe a 800 euro quello per la trasformazione a metano (a fronte dei 650 euro del 2009).

Anche i veicoli commerciali a metano e a GPL potranno usufruire, come lo scorso anno, di un bonus aggiuntivo cumulabile con quello della rottamazione che, in particolare, saranno rispettivamente di 3500-4500 e di 1000-15000 (in base alle dimensioni)

E sugli scooter? Confermati anche gli incentivi per i motorini con uno sconto del 10% sul prezzo di listino pure per chi sostituisce con un Euro 3 (non necessariamente elettrico, dunque) un vecchio Euro 0 o Euro 1 (fino ad un massimo di 750 euro).

Sempre dalle previsioni riportate, i finanziamenti sarebbero dimezzati pure nella durata e scadrebbero il 30 giugno, anche se molto dipenderà dal momento in cui entreranno ufficialmente in vigore. Una cosa però è certa: quest'anno  la volontà di Scajola è di non concentrare gli incentivi solo sul settore dell'auto. Per questo sarebbero allo studio  del Governo finanziamenti anche per il mercato degli elettrodomestici e dell'arredamento.

In attesa che entrino effettivamente in vigore gli ecoincentivi 2010 per le auto e dati i presupposti, per chi ha intenzione di cambiare la propria vettura, consigliamo già da subito, per farsi un'idea, di consultare il nostro elenco di auto a metano disponibili sul mercato italiano corredato per ciascun modello con le rispettive emissioni.

Simona Falasca


casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram