image 4 cover

Il lusso, anche nel settore automobilistico, sta cambiando e Mercedes strizza l'occhio all'ecologia e mette la spina. La casa tedesca, infatti, presenta una gamma di auto elettriche e ibride eccezionale: è, infatti, la più ampia offerta presente sul mercato.

Le auto ibride Mercedes

Sono ben 11 i modelli ibridi frutto di un investimento che, ogni anno, vale la cifra di 5.6 miliardi di euro. Ricerca e sviluppo di nuove tecnologie per il contenimento dei consumi sono, infatti, i più evidenti punti di forza predisposti dalla politica della Casa tedesca.

Una nuova generazione di auto ibride all'insegna del comfort, della potenza e della sportività tipiche di Mercedes che riesce a soddisfare ciascun segmento di mercato e ciascun tipologia di alimentazione ibrida: dall'ibrido diesel a quello benzina fino al più "evoluto" ibrido plug-in benzina. Nello specifico, se le prime due tipologie di proposte si differenziano per l'uso di carburante utilizzato (diesel e benzina appunto), l'ultima adotta il sistema plug-in. A questo termine corrisponde una vettura ibrida dove le batterie possono essere caricate anche senza l'ausilio del motore. Una sorta di ricarica "domestica" che può essere fatta dove si vuole, attraverso l'utilizzo di una fonte di energia elettrica esterna o collegandola a strutture ricaricabili via cavo o, addirittura, wireless.

Nello specifico la Mercedes offre nella propria gamma ibrida: la classe C (300 BlueTec Hybrid, C 350 Plug-In Hybrid), la classe E (300 BlueTec Hybrid), la classe S (300 Blue Tec Hybrid, 400 Hybrid, 500 Pulug-In Hybrid).

Altro aspetto che non può essere sottovalutato, come sottolineato dallo stesso Paolo Lenzoni, Press Relations and Communication Manager di Mercedes durante l'Electric Day tenutosi a Milano, è quello economico. Una vettura ibrida ed elettrica, infatti, non paga bollo. Un risparmio notevole, verissimo, anche se i prezzi di listino di queste vetture sono ancora piuttosto proibitivi o comunque destinati sempre ad un certo tipo di consumatore, quello di fascia alta. Si va, infatti, dagli oltre 42.000 euro di listino della Classe C 300 BlueTec Hybrid, ai 53.000 euro circa Classe E 300 BlueTec Hybrid, passando per i quasi 91.000 euro della Classe S 50o Blue Tec Hybrid. Risparmio notevole dal punto di vista dei consumi e ottima la possibilità dell'esenzione del bollo, una Mercedes però è sempre una Mercedes e il listino sembra confermarlo.

image 8

Entrando nello specifico dei singoli modelli, quello diesel si traduce con il concetto di Blutec Hybrid, presente sulle classi C, E ed S. Un motore diesel a quattro cilindri abbinato ad un motore elettrico capace di garantire una potenza di 150+20 kW (204+27 CV). Il modulo ibrido include anche il cambio 7G-Tronic, dalla potenza elettronica e veramente performante. Con la S 400 Hybrid l'ibrido sposa, invece, il motore V6 benzina. Questa vettura monta un sistema che aiuta a risparmiare carburante chiamato "Boots". Una sorta di effetto che permette al motore elettrico di imprimere un'energica spinta al motore a combustione nella fase di accelerazione e di massimo consumo.

Il passaggio ancora più avanzato è l'ibrido plug-in, disponibile in versione benzina a sei cilindri e a quattro (C 350 Plug-In Hybrid e S 500 Plug-In Hybrid). La caratteristica principale di questo sistema è la frizione aggiuntiva che da un lato disaccoppia il motore a combustione interna durante la marcia a trazione puramente elettrica e dall'altro permette di partire con il motore a combustione con le medesime prestazioni di una frizione di avviamento in bagno d'olio.

Le auto elettriche Mercedes

Dal punto di vista dell'elettrico, invece, oltre alla fortunata esperienza della Smart (Fortwo electric drive) Mercedes presenta anche una classe B che, dal punto di vista della qualità è quasi del tutto simile ad una sua parente "normale". Questo prodotto non verrà lanciato sul mercato prima di luglio 2015 e il suo prezzo dovrebbe essere circa di 41.000 euro, un prezzo superiore di 10.000 euro rispetto alla sua "sorella" alimentata a metano.

image 3

La più evidente differenza sta nel propulsore elettrico studiato per essere sportivo e piacevole quando si guida. Oltre alle "zero emissioni" questa vettura riesce ad avere un'autonomia di 230 chilometri. C'è, inoltre, un sistema di recupero dell'energia in frenata con la tecnologia radar e la funzione "range plus" per prolungare ulteriormente l'autonomia. Questa Classe B Electric Drive sarà disponibile in due versione: Executive e Sport. La prima più orientata ad una tipologia di cliente business, l'altra destinata a chi oltre la funzionalità vuole anche aggiungere un design sportivo ed accattivante.

Per fare un pieno "elettrico" di questa vettura occorrono circa 3 ore ed una normalissima presa domestica, il costo approssimativo è di circa 4 euro, dipendentemente dal contratto e la compagnia di fornitura di energia, nonché dalla fascia oraria di ricarica. La batteria, infine, è compresa nel prezzo d'acquisto.

Eleganza, silenziosità, comfort, capacità e – soprattutto - lusso. Insomma, quando si parla di Mercedes, qualsiasi sia il prodotto in esame, le parole per descrivere la "stella" non cambiano. L'unico aspetto a cambiare sono le emissioni che, a quanto pare, strizzano prepotentemente l'occhio all'ambiente.

Alessandro Ribaldi

LEGGI anche:

Auto elettriche: la ricarica wireless di Mercedes Classe A E-Cell

Mercedes Classe B Electric Drive: negli USA a partire dal 2014

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram