ecoINCENTIVI_auto_2010

L'unica cosa certa è che gli ecoincentivi 2010 statali per l'acquisto di auto ecologiche ci saranno e che saranno inferiori a quelli del 2009. In attesa però che entrino ufficialmente in vigore  gli incentivi previsti nella nuova finanziaria, le Case automobilistiche, onde evitare la flessione nelle vendite in questo periodo di transizione, si stanno tutte attrezzando con "bonus fai-da-te" che conservano gli stessi benefici economici (o quasi) per i consumatori.

La battaglia è aperta! Si gioca sul fronte delle aliquote applicate, su quello della data di immatricolazione delle auto da rottamare e sul limite di emissioni delle nuove vetture. E si combatte a colpi di pubblicità. In questi giorni, infatti Tv, stampa, radio e internet diffondono le campagne e le promozioni messe in campo dalle varie protagoniste del settore automotive, tutte intente a convincere il pubblico ad approfittare di questo momento per cambiare la propria auto, facendo leva soprattutto sulla loro coscienza ecologica.

Ford_Baby_Animals

È il caso di Ford e del suo spot "Baby Animals" "dedicato alle generazioni future", che "spiattella" sul video, per 30 secondi, le commoventi immagini di tre "feti" rispettivamente di orso, elefante e delfino. Cuccioli nella placenta, ancora in fase di formazione, per la quale "Il giornale" nell'edizione del 6 gennio ha addirittura gridato al "primo spot antiaborto" in Italia. Un gran peso da portare per una pubblicità che ha come fine quello di promuovere al motto di "perché l'ambiente conta davvero" l'acquisto di nuove auto. Tanto più che lo sconto di 1.500 euro concesso dalla Casa americana a chi rottama una vecchia auto (immatricolata entro il 31 dicembre 2000) è applicato, a differenza di quelli previsti dal Governo nel 2009, su tutta la gamma di vetture e veicoli commerciali, senza alcuna limitazione di emissioni nocive.

In questo modo, secondo il Presidente e Amministratore Delegato di Ford Italia, Gaetano Thorel, "Gli oltre 13 milioni di Italiani che ancora guidano una vettura con più di 10 anni di vita, dal 1 gennaio avranno uno stimolo in più per rottamare un'automobile e oltre a gioire per l'acquisto di una vettura nuova potranno contribuire a proteggere il nostro pianeta per tutte le generazioni future".

Baby_Animals_Ford

"Lasciare meno tracce" è anche l'obiettivo di Renault che, "riciclando" lo spot utilizzato per promuovere gli incentivi sulla gamma a GPL e a metano Eco2, lo utilizza per promuovere la nuova offerta sulla Mégane berlina 1.5 dCi da 110 CV (che fino al 17 gennaio si potrà acquistare alle stesse condizioni del 2009 ovvero a 15.750€) affidandosi nuovamente alla velista Ellen McArthur e all'immaginario collettivo legato all'ecologia del "vento in poppa".

Renault_eco2

Proprio sulle auto a metano e a GPL punta invece Opel che sta lanciando in questi giorni una campagna di sconti che ricalca in grandi linee gli incentivi statali del 2009. Al momento, infatti, è l'unica Casa automobilistica a proporre un ulteriore bonus di 1.500 euro per chi acquista un'auto alimentata a gas, destinato anche a chi non ha un auto da rottamare. In caso contrario lo sconto va ad accumularsi a quello previsto per la rottamazione di vetture Euro 0, Euro 1 e Euro 2 immatricolate entro il 31 dicembre 2000, arrivando a così a 3000 euro. Ciò con il fine, a detta dell'AD di General Motors Italia Roberto Matteucci, di tutelare i clienti che, "se fossero esclusi dagli incentivi delle Case, potrebbero essere discriminati. Rischierebbero cioè di acquistare una vettura che dopo poche settimane risulterebbe svalutata di un valore pari a quello dei futuri incentivi statali per GPL e metano".

Anche Citroen va all'attacco con la sua nuova campagna di sconti ricalcando il bonus di 1500 euro per la rottamazione, ma senza limite di età alla vettura da sostituire ed estendendo anche alle auto Euro 2 la promozione per tutto il mese di gennaio.

Stessa strategia per Hyundai che include anch'essa le vetture Euro 2 nel bonus di 1500 euro per chi sceglie di acquistare vettura della gamma "i" (i10, i20 e i30), mentre in Pegeout gli sconti possono arrivare fino a 4.500€. Anche Kia cerca di arginare il periodo a secco di incentivi statale proponendo però una garanzia di sette anni su tutta la gamma.

E Fiat? Dal marchio italiano premiato da più fronti per la sua ecosostenibilità in particolar modo per il sistema Eco:drive non arrivano per il momento notizie di sconti, anche perché dopo lo spot con Fiorello andato in onda gli ultimi giorni di dicembre in cui ne decretava la morte e invitata il consumatore ad approfittare degli incentivi 2009, forse non avrebbe brillato in coerenza.

Ma a proposito di coerenza, quanto possono considerarsi tali queste strategie che, in nome dell'ambiente, mettono sul piatto sconti e bonus a prescindere dalle emissioni delle nuove auto e che in alcuni casi invitano a rottamare vetture che non arrivano neppure ai 10 anni di vita? Proprio come il metadone che nei periodi di astinenza allevia le crisi dei drogati, le Case Automobilistiche cercano così di "smaltire" la dipendenza dagli incentivi di un mercato ormai alterato, lo stesso che è tra le prime cause di emissioni inquinanti al mondo.

Simona Falasca


maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram