citroen_c-zeroSolo qualche piccolo dettaglio per adattarla allo "stile di famiglia" ed ecco che anche Citroen avrà la sua auto elettrica derivata dalla Mitsubishi i-MiEV di cui vi abbiamo raccontato la prova su strada. Sarà la seconda city car elettrica del gruppo francese PSA Peugeot-Citroen perche verrà commercializzata in Europa accanto alla "sorella" Peugeot iOn, a cui è toccato l'onore dell'esordio allo scorso Salone di Francoforte.

La ricetta, a parte qualche dettaglio della carrozzeria esterna e dell'abitacolo, rimane sempre quella: un motore elettrico da 47 kW, batterie al litio sotto il pianale che consentono una autonomia fino a 130 km e prestazioni e dimensioni perfette per la città, come una velocità massima di 130 km/h (circa 15 secondi da 0 a 100 km/h l'accelerazione) e una lunghezza di 3,48 metri che consente un diametro di sterzata (in pratica una inversione a "U") in appena 9 metri, ma di ospitare fino a 4 persone con in più un piccolo bagagliaio di 166 litri.

 

 

Come le due sorelle francesi e giapponesi si ricarica in 6 ore tramite una normale presa da 220 V, oppure all'80% della capacità delle batterie in 30 minuti attraverso le colonnine pubbliche ad alto voltaggio da 400 V. La dotazione non sarà inferiore a quelle delle normali auto e comprenderà 6 airbag, controllo di stabilità, vetri elettrici, climatizzatore.

 

Affiancherà il Citroen Berlingo First elettrico, già in commercio (circa 5500 gli esemplari venduti) e sviluppato insieme alla francese Venturi e sarà lanciata a fine 2010 sfruttando il web. Sarà infatti possibile prenotarla attraverso il sito dedicato www.c-zero.citroen.com che la casa francese sta per lanciare.

Daniele Pizzo

 

 

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog