fiat Festival della Scienza

Volete ammirare la nuova Fiat 500L a metano? Fate un salto a Genova, al Festival della Scienza. Qui la nuova Living 0.9 TwinAirTurbo a metano della casa torinese è in mostra nello stand Fiat dedicato dal 23 ottobre scorso e fino al 3 novembre.

L'auto da 80 cavalli è l'ultima nata della famiglia 500 ed è dotata del motore bi-fuel nominato 'Best Green Engine of the Year 2013' che, secondo Fiat, garantisce una guida divertente a vantaggio dell'ambiente vista l'alimentazione a metano. Già disponibile sui modelli Panda e 500L, il nuovo 'due cilindri' ha potenza massima di 80 CV (59 kW) a 5.500 giri/min e una coppia massima di ben 140 Nm ad appena 2.500 giri/min.

Le emissioni? 105 g/km di CO2 con un consumo di 3,9 kg di metano ogni 100 km nel ciclo combinato.

Spiega Fiat che rispetto alla versione a benzina, il 'due cilindri' TwinAir bi-fuel ha degli elementi specifici per il sistema di alimentazione tra cui il collettore di aspirazione, gli iniettori, il sistema elettronico di controllo del motore e le sedi valvole con geometria specifica e realizzate in materiale a bassa usura. Evoluzione del modello 500, la nuova Fiat 500L Living presenta l'aggiunta di una terza fila di sedili, la nuova vettura è l'MPV a '5+2 posti' più compatto della sua categoria.

A Genova, il pubblico avrà inoltre la possibilità di scoprire attraverso un simulatore interattivo quanto la propria guida sia eco-sostenibile grazie al software eco:Drive.

Il Festival della Scienza ospita inoltre i 'contenitori', piccole 'cittadelle' in cui vengono proposti eventi di diversa natura legati però a un unico tema. Tra queste vi è anche quella di Fiat con l'area espositiva 'Il Bello della Mobilità', pensata per mostrare al pubblico le innovazioni Fiat a favore dell'ambiente.

Il metano è dunque secondo Fiat la strada da percorrere sul fronte dei combustibili alternativi, considerata "la scelta tecnologica più appropriata per contribuire a ridurre l'inquinamento nelle aree urbane e contenere le emissioni di CO2".

Spiega la casa torinese che "i propulsori alimentati a metano riducono al minimo le emissioni più nocive come il particolato (ridotto praticamente a zero), gli ossidi di azoto e gli idrocarburi più reattivi che causano la formazione di altri inquinanti. Inoltre, rispetto al funzionamento a benzina, evidenziano una riduzione di CO2 del 23 per cento. Dunque, il metano è il carburante più "pulito" ed economico oggi disponibile oltre a essere potenzialmente una fonte rinnovabile grazie allo sviluppo del biometano".

E le auto elettriche?

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Auto a metano: guida a tutti i modelli 2013

- Sergio Marchionne boccia le auto elettriche e la Fiat 500e: "Masochismo industriale"

- Benzina a un euro: Altroconsumo smaschera la promozione Fiat

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram