Lexus e Toyota, insieme per la rivoluzione ibrida

Toyota yaris hybrid

La diffusione delle auto ibride continua a crescere in controtendenza con i dati negativi del settore automobilistico in Italia. Sebbene i numeri siano lontani da quelli di un fenomeno di massa, a giugno 2013 sono state vendute 1170 auto ibride: il 77,5% in più rispetto al giugno 2012.

La migliore performance è quella della marca Toyota, leader nelle vendite con i tre modelli Yaris, Auris e Prius.

LEGGI anche: Toyota, auto ibride a quota 5 milioni

Ed è proprio la casa automobilistica giapponese che, insieme a Lexus, in questi giorni a Milano si è fatta promotrice di uno spazio dedicato alla scoperta non solo dell'efficienza, ma anche del fascino del motore ibrido.

Si chiama The Hybrid Space lo show-room temporaneo che permette di conoscere le caratteristiche dei modelli ibridi e, allo stesso tempo, di scoprire che anche queste auto sono in grado di regalare emozioni forti.

hybrid-space

Merito dell'evoluzione che, in pochi anni, ha reso questi veicoli non solo sempre più ecologici ed economici, ma ne ha trasformato profondamente anche il design.

La nuova Toyota Auris, per esempio, può contare su una linea moderna e accattivante e su un livello di emissioni fra i più bassi disponibili sul mercato: appena 84g/km di anidride carbonica nel ciclo misto. La casa giapponese, la prima a commercializzare il modello ibrido Prius nel 1997, ha ormai guadagnato ampia credibilità in termini di impegno per la sostenibilità e qualità dei suoi prodotti.

Ma perché, oggi, sempre più persone si stanno orientando sulla scelta di un'auto ibrida?

Si sta certamente diffondendo un lifestyle attento all'ambiente e all'innovazione, ma diventano sempre più importanti anche altri parametri come il confort e il risparmio.

Dal primo punto di vista, i modelli ibridi presentano l'indubbio vantaggio di un'estrema silenziosità del veicolo; dal secondo, l'efficienza dei nuovi motori ha di molto ridotto i costi di manutenzione. Per quanto riguarda i consumi, le auto ibride offrono indubbi vantaggi soprattutto nel traffico cittadino: sotto i 50 chilometri orari, infatti, sono in grado di viaggiare in modalità completamente elettrica. Ciò consente, fra le altre cose, di circolare tranquillamente anche in occasione dei blocchi del traffico che sempre più spesso bloccano le città italiane.

lexus

Ma non è tutto. Lexus e Toyota, infatti, hanno deciso di puntare anche sull'emozione. Lo hanno fatto attraverso un'installazione ad hoc dell'Hybrid Space, ma soprattutto progettando auto sempre più divertenti da guidare. È il caso, per esempio, della Lexus IS Hybrid: una berlina dall'aspetto sportivo e dalle performance invidiabili, capace di soddisfare anche chi privilegia modelli capaci di emozionare.

Insomma, con The Hybrid Space Lexus e Toyota hanno voluto scardinare l'immagine tradizionale dell'auto ibrida e, attraverso la creazione di uno show-room ricco di esperienze interattive, hanno messo in luce nuovi aspetti dei propri modelli. Non ci resta che aspettare i prossimi dati di vendita per vedere come si rifletterà, nei comportamenti dei consumatori, questa nuova strategia di comunicazione.

Doris Zaccaria

LEGGI anche:

Auto ibride: guida a tutti i modelli 2013

Mercato auto aprile 2013: scende il GPL, salgono metano e auto ibride