alfa_mito_gpl_turboPresto non toccherà chiamarli più "carburanti alternativi", anche perché metano e GPL sotto i colpi della crisi, dopo anni da "snobbati" sono diventati a loro volta carburanti "snob", perché economici ed in parte ecologici. E se già sono arrivate la MINI e la Lancia Delta a GPL, auto destinate ad un pubblico dal palato - automobilisticamente parlando - fine, ecco che adesso debutta anche la Alfa Romeo MiTo alimentata a GPL, la piccola coupé a gas che però non rinuncia neanche un po' all'allure sportiva che ogni Alfa deve avere.

Perché la Alfa Romeo MiTo GPL Turbo vanta ben 120 CV ed è la prima auto (insieme alla Delta) in commercio con un motore turbo abbinato al GPL, un 1400 cc di cilindrata che spinge la piccola Alfa a quasi 200 km/h (198 km/h per l'esattezza) che impiega 8,8 secondi per arrivare a 100 km/h. Un'altra coppa da aggiungere al palmarés di Fiat.

Ma, ancora più importante, è che il GPL riduce a zero le emissioni di particolato e limita fortemente quelle di altre sostanze inquinanti: fino al 15% in meno di CO2, 20% in meno di monossido di carbonio e fino al 60% in meno di idrocarburi incombusti.

E grazie agli incentivi la Alfa MiTo a GPL è pure più accessibile, perché oltre ai 3000 euro di contributo statale (con la rottamazione), Fiat ha pensato ad un ulteriore sconto di 1500 euro, per un prezzo per la versione Progression (spendendo un po' di più c'è la più completa Distinctive) di 13.900 euro.

 

Come dire, si può essere modaiole, ma allo stesso tempo economiche ed ecologiche. Scommettiamo che la prossima sarà la Fiat 500?

<

Salvatore Lioce


sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram