sedia a rotelle solare

È stata la sedia a rotelle con i pannelli solari a scomparsa ad aver vinto il 2012 World Cerebral Palsy Day intitolato quest'anno “Change My World in One Minute”. Creata da un gruppo di studenti della Facoltà di Ingegneria e Scienze Applicate dell'Università della Virginia, la speciale sedia a rotelle gode di un'autonomia di oltre 4 ore, e tutto grazie all'energia fornita dal sole.

La Giornata Mondiale della Paralisi Cerebrale è nata lo scorso anno a settembre invitando le persone affette dal disturbo, le loro famiglie e gli amici a condividere online le proprie idee per migliorare la qualità della vita dei disabili. “Cambia il mio mondo in un minuto” è il titolo del concorso. Di idee ce ne sono state tante, ben 473 con oltre 5.800 voti complessivi, inviate sotto forma di testo o video della durata di un minuto.

Alla fine di settembre, l'organizzazione del premio ha avviato le votazioni pubbliche e selezionato le tre idee destinate ad essere sviluppate: una sedia a rotelle motorizzata pieghevole, un documentario sulla paralisi cerebrale nel 21° secolo e la sedia a rotelle con l'energia solare. Attivisti, ricercatori, inventori e innovatori sono stati poi invitati a trasformare le idee finaliste in realtà.

E la vincitrice, annunciata di recente, è stata proprio la sedie a rotelle alimentata dal sole che ha conquistato il premio da 20.000 dollari. Per crearla gli studenti si erano ispirati ai tetti retrattili delle vetture convertibili, ossia delle decappottabili. All'occorrenza, i pannelli solari in essa presenti vengono sollevati come una sorta di tenda parasole. La sedia utilizza materiali leggeri e robusti e celle solari ad alta efficienza con pannelli solari fabbricati su misura che raggiungono una superficie di oltre un metro quadrato senza appesantire troppo la carrozzina. Quest'ultima può funzionare oltre 4 ore e mezza ad una velocità di circa 8 km orari con la batteria completamente carica, un incremento del 40% rispetto alle classiche batterie.

I pannelli solari caricano le batterie anche in condizioni nuvolose e hanno il vantaggio di fornire ombra all'occupante nelle giornate di sole. Inoltre, le prese di alimentazione USB fornite possono ricaricare i gadget elettronici, come smartphone, navigatori GPS, Tablet e oggetti come un ventilatore e una luce da lettura.

Il team di studenti utilizzerà la somma vinta per completare la sedia a rotelle solare e spedirla ad Alper Sirvan, l'uomo che ha ispirato l'idea.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Sue Austin: nuotare negli abissi con la sedia a rotelle

- Kenguru: l'auto elettrica per disabili

- Chris, il maialino disabile che cammina grazie a una sedia a rotelle (video)

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram