Bonus trasporti da 60 euro: a chi è destinato e come richiederlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tutto quello che devi sapere sul bonus trasporti da 60 euro da utilizzare entro il 2022: in cosa consiste, a chi è riservato e come fare domanda per ottenerlo

Fra le varie agevolazioni messe a disposizione quest’anno dal Governo Draghi ce n’è anche uno destinato ai trasporti. Nel cosiddetto “Decreto Aiuti”, infatti, oltre al bonus 200 euro una tantum (destinato a disoccupati, dipendenti e pensionati), è stato introdotto un sostegno economico dal valore di 60 euro per spingere i cittadini ad acquistare abbonamenti per i mezzi pubblici, come treni e autobus.

Ma la misura non è pensata per tutti. Scopriamo chi può usufruirne e come ottenere il bonus.

Leggi anche: Bonus bollette luce e gas 2022: di cosa si tratta e requisiti

Bonus trasporti: cos’è

Per quest’anno il Governo ha stanziato 100 milioni per il bonus che potrà essere usato per comprare abbonamenti per il trasporto pubblico sia locale, regionale che interregionale, oltre che per il trasporto ferroviario nazionale. Sarà possibile usare il contributo, che copre il 100% della spesa fino a un massimo di 60 euro, entro il 31 dicembre 2022. È bene chiarire che il bonus trasporti sarà nominativo e non cedibile a nessuno.

Ciò significa che se più membri di una famiglia usufruiscono di mezzi pubblici, ogni componente dovrà fare la propria richiesta per il bonus.

Chi può usufruirne

Ma a chi è destinato il bonus? L’agevolazione è destinata a chi ha un reddito annuo non superiore al limite di 35.000 euro. Si farà riferimento ai redditi del 2021, dunque alle somme indicate nella dichiarazione del 2022.

Come richiederlo

Per quanto riguarda le modalità con cui si potrà fare richiesta, non si sa ancora molta. Entro qualche settimana (entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) dovrebbe essere attivata una piattaforma online, in cui si seguirà l’ordine di presentazione delle domande in base alle risorse economiche stanziate. C’è il rischio, quindi, che venga annunciato un clic-day, che potrebbe rivelarsi l’ennesimo flop.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook