Attenzione a quali cibi puoi o NON puoi portare sull’aereo, si rischiano fino a 1800 euro di multa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le leggi doganali regolano quali e quanti alimenti di determinate categorie possiamo portare in alcuni paesi. Uscire da queste linee guide può costare caro

Tra le regole da non ignorare mai quando si viaggia c’è anche quella di NON trasportare questi cibi nel bagaglio e mano o in quello da stiva.

Organizzare un viaggio è sempre una parte emozionante ed elettrizante: puoi vedere le tue meritate ferie che si materializzano oppure iniziare ad assaporare tutti i momenti magici  che vivrai. Ma, se il cibo è uno dei motivi che ti spinge a viaggiare, devi sapere che ci sono alcuni paesi con delle leggi doganali molto severe in fatto di cibo; e una tra queste è proprio l’Italia quando torni da un paese extra-europeo. Vuoi sapere di più su come funziona il trasporto di cibo in aereo? Ti spiegheremo tutto con quest’articolo

Quali sono gli alimenti che non puoi portare in aereo?

Ci sono diverse regole su quali alimenti puoi portare su di un aereo senza incorrere in multe, a volte anche salatissime. Recentemente una passeggera ha dovuto pagare 1800 euro di multa per aver portato a bordo del cibo contro il regolamento.

Bagaglio da stiva

Innanzitutto, facciamo una distinzione fra bagaglio a mano e bagaglio da stiva. Il bagaglio da stiva ha molte meno restrizioni rispetto a quello che portate in cabina. Ad esempio, il bagaglio a mano può contenere alimenti liquidi solo che contenuti in barattoli inferiori ai 100ml. Invece, se devi trasportare degli alimenti liquidi nel bagaglio a mano, dovrai rispettare rigorosamente la limitazione di 100 ml.

Ad ogni modo, anche se le restrizioni per il bagaglio da stiva di solito sono meno stringenti, di solito anche se puoi portare quasi tutti gli alimenti devono essere ben sigillati o comunque nella loro confezioni intatta. Se tornate in Italia da un paese extraeuropeo vi conviene fare molta attenzione nel caso in cui abbiate acquistato:

  • salumi
  • formaggi
  • cibi ripieni oppure a base di carne
  • cibi che contengono latte o panna

Se tornate da un paese extra-europeo e avete acquistato qualcuno di questi prodotti, allora dovrai (purtroppo) rinunciarci. Per questo, è una buona idea informare il personale di bordo che potrà consigliarvi sul da farsi ed evitarvi una multa salata.

Attenzione però, perché questa regola ferrea non si applica se torni da:

  • Andorra
  • Svizzera
  • San Marino
  • Norvegia
  • Lichtenstein

Bagaglio a mano

Il bagaglio a mano è più complesso da preparare se stai facendo un viaggio all’insegno dei sapori e vuoi portarne qualcuno con te a casa. Forse è una decisione sofferta, ma a volte è meglio rinunciare a un prodotto locale piuttosto che incorrere in una multa, a cui si aggiunge la beffa di veder sprecato il cibo davanti ai nostri occhi.

Nel Bagaglio a mano puoi portare senza problemi prodotti alimentari per neonati, come gli omogeinizzati, ma non puoi assolutamente portare carne, salumi e latte. In tantissimi paesi questi articoli non possono essere importati, anche se per motivazioni molto diverse. Alcuni lo fanno per rispetto verso l’ambiente altri per motivi di igiene.

Quando decidi di partire per un paese extra-europeo, ricordati che ce ne sono tre che hanno regole particoalrmente stringenti.

Australia

In Australia ci sono regole ferree che regolamentano l’ingresso di fauna e flora nel paese. Il governo australiano vuole preservare la biodiversità unica del sub continente e proibisce duramente l’importazione di

  • salumi
  • formaggi
  • erbe
  • spezie
  • verdure
  • semi
  • frutta (anche secca)

Stati Uniti

Se decidete di volare verso gli states, ricordatevi che anche qui la dogana ha delle leggi ferree sull’introduzione di cibo dall’estero, specialmente per quanto riguarda i salumi e i formaggi delle aree epizootiche.

Altri alimenti che non puoi assolutamente portare nel bagaglio a mano quando viaggi verso gli states sono:

  • carne
  • latte
  • uova
  • pollame
  • crespino e foglie di agrumi
  • foglie di coca

Se vuoi trasportare frutta e verdura, puoi consultare la banca dati approvata dal governo federale chiamata FAVIR ( Fruits and Vegetable Import Requiremente). Usando questa tabella potrai vedere immediatamente quali ortaggi sono permessi e quali no.

Gli alimenti liquidi vanno riposti in barattoli o contenitori e non devon oassolutmaente superare i 100ml. Infine, ogni adulto con età superiore ai 21 anni che si reca in America può portare con sé una bottiglia di un litro di alcol.

Non sottovalutare queste leggi doganali perché una mancata ottemperanza può portarti multe stratosferiche che raggiungono anche i 10.000 dollari.

Giappone

Se decidete di fare un salto nel Sol Levante, sappiate che anche li potrete incorrere in gravi problematiche. La cosa più particolare è che in Giappone controlleranno anche i livelli di radiazioni del cibo che trasportate, con possibile esclussione.

Come scopro se posso portare cibo sull’aereo?

La procedura più semplice e affidabile è quella di avvisare il personale di bordo che, nel migliore dei casi si occuperà di registrare il vostro cibo per prevenire che subiate una multa in futuro. Altrimenti, se doveste decidere di correre il rischio di importare cibi non autorizzati, verrete multati pesantemente.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook