Bonus bici e monopattino 2022: al via le domande, come richiederlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

C'è tempo fino al 13 maggio 2022 per richiedere il bonus mobilità. Vediamo a chi spetta l'agevolazione pensata per promuovere il trasporto sostenibile, a quanto ammonta e come presentare la domanda

Da ieri è possibile presentare la domanda per ottenere il bonus mobilità finalizzato a sostenere l’acquisto di bici e monopattini elettrici. L’agevolazione è pensata anche per spingere i cittadini italiani ad usufruire dei servizi di sharing mobility. L’importo massimo previsto è pari a 750 euro e la richiesta può essere inviata entro il 13 maggio. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo incentivo, introdotto con il Decreto Rilancio nel 2020 e confermato anche nel 2021 e quest’anno.

Cos’è il bonus mobilità

Il bonus mobilità, meglio noto come bonus bici e monopattini elettrici, non è altro che un credito di imposta, che viene riconosciuto nella misura massima di 750 euro a coloro che hanno sostenuto spese per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita ed elettriche, veicoli per la micromobilità elettrica (come monopattini, hoverboard e segway) o hanno usato dei servizi di sharing mobility fra  il 1° agosto e il 31 dicembre 2020. L’incentivo è stato introdotto per promuovere il trasporto sostenibile nelle città.

A chi è destinato

L’agevolazione spetta ai cittadini che hanno sostenuto le spese per acquistare bici, e-bike e monopattini elettrici o che hanno usufruito di servizi di sharing mobility da agosto a dicembre del 2020. Come chiarito dall’Agenzia delle Entrate, per accedere all’incentivo  è necessario aver consegnato per la rottamazione, sempre nello stesso periodo, contestualmente all’acquisto di un veicolo, (anche usato), con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 110 g/km, un secondo veicolo di categoria M1 rientrante tra quelli previsti dalla normativa in materia.

Come richiedere l’agevolazione

Il bonus può essere richiesto entro il 13 maggio 2022. La domanda deve essere inviata telematicamente utilizzando il servizio web disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, che chiarisce che il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente nella dichiarazione dei redditi in diminuzione delle imposte dovute e può essere fruito non oltre il periodo d’imposta 2022.

Entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione dell’istanza, verrà resa nota la percentuale di credito d’imposta spettante ad ogni richiedente, sulla base delle richieste ricevute e tenuto conto del limite di spesa di 5 milioni.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Agenzia delle Entrate

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook