Bonus per chi va al lavoro in bici: torna l’iniziativa Coop per i dipendenti pagati di più se pedalano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I dipendenti Coop Alleanza 3.0 riceveranno un aumento dello stipendio mensile (fino ad un massimo di 60 euro) se utilizzeranno con costanza la bicicletta nel tragitto casa-lavoro: un'iniziativa per promuovere la mobilità sostenibile in città

Integratori 100% naturali

Molte sono le iniziative connesse alla mobilità sostenibile, che hanno come obiettivo quello di ridurre il più possibile la circolazione delle auto incentivando le passeggiate, l’uso della bicicletta, il ricorso al trasporto pubblico. Qualche giorno fa vi avevamo parlato del programma europeo che “paga” i cittadini virtuosi che scelgono di andare in bici con voucher spendibili nei negozi del proprio comune.

Un’altra iniziativa virtuosa che muove in questa direzione è quella promossa dall’azienda Coop Alleanza 3.0, che prevede un aumento sullo stipendio per i dipendenti che percorrono in bicicletta la tratta casa-lavoro. È previsto, infatti, un beneficio in busta paga, fino ad un massimo di 6 euro giornalieri (60 euro mensili), per chi va e viene dal lavoro in bicicletta almeno cinque volte al mese. Si potrà aderire all’iniziativa entro il prossimo 31 ottobre.

(Leggi anche: Abbiamo provato WeWard, l’app che ti paga per camminare: funziona davvero?)

Il progetto era nato lo scorso anno, e aveva raccolto subito grande adesione da parte dei dipendenti di Coop – con oltre 500 partecipanti e 150.000 chilometri percorsi in bicicletta e sottratti alle automobili. Durante il 2021, ben nove regioni italiane sono state coinvolte nel progetto, e la città di Reggio Emilia si è dimostrata la più virtuosa per abitudini di spostamento sostenibili. Forti del successo dell’anno scorso, gli organizzatori hanno quindi pensato di riproporre l’iniziativa con analoghe modalità.

Per partecipare all’iniziativa non ci vuole altro che una bicicletta funzionante e idonea alla circolazione, e tanta voglia di pedalare (nel rispetto delle norme del codice della strada in città). Lo spostamento in bicicletta da parte dei dipendenti viene monitorato attraverso la piattaforma per la mobilità sostenibile Wecity – start up modenese nata nel 2014 con l’obiettivo di incentivare l’uso della bicicletta attraverso un sistema a premi.

Wecity è anche un’applicazione che, scaricata sul proprio cellulare, permette di monitorare i propri spostamenti, classificandoli in base al mezzo di trasporto utilizzato – in questo modo si potrà dimostrare l’utilizzo della bicicletta nel tragitto casa lavoro e avere accesso al beneficio.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Coop / Wecity

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook