Richiamati airbag difettosi in tutto il mondo: da Volkswagen o Nissan, le case automobilistiche coinvolte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scatto il richiamo a livello mondiale dei controversi airbag Tabaka: quali sono le case automobilistiche interessate e come scoprire se il proprio veicolo è a rischio

Si riaccendono i timori legati agli airbag delle auto difettosi. Proprio in questi giorni è scattato un nuovo richiamo a livello globale per i dispositivi prodotti dalla società giapponese Takata Corporation, finita nel mirino di varie indagini nel corso degli ultimi anni per i numerosi malfunzionamenti legati ai cuscini salva-vita.

“Nel caso di un impatto con attivazione degli airbag, il relativo dispositivo di gonfiaggio potrebbe generare una pressione anomala tale da provocare la rottura del dispositivo stesso. A seguito di ciò, alcuni frammenti metallici potrebbero essere proiettati all’esterno dell’airbag con il rischio di lesioni letali per gli occupanti del veicolo” si legge nel sito di Honda, una delle diverse case automobilistiche coinvolte nella faccenda.

Fra le aziende interessate troviamo:

  • Volskwagen
  • Honda
  • Nissan
  • Ford

Come scoprire se il proprio airbag è difettoso

Ma come fare a scoprire se il proprio veicolo potrebbe essere tra quelli a rischio? Sui siti delle diverse case automobilistiche è possibile saperlo digitando il numero di identificazione dell’auto. Nel caso in cui il vostro airbag dovesse risultare fra quelli richiamati, è importante procedere con la sostituzione di un dispositivo sicuro e funzionante.

Ciò avviene in maniera gratuita contattando la propria concessionaria di fiducia o il centro assistenza autorizzato. In ogni caso sarebbe meglio evitare di disattivare l’airbag perché è più probabile che questo funzioni correttamente invece di rompersi.

L’ultimo maxi richiamo di airbag Tabaka, azienda che ha dichiarato bancarotta nel 2017, risale allo scorso anno e ha coinvolto milioni di auto prodotte da grosse case automobilistiche come Prosche, Bmw e Toyota.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Honda 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook