Pensionato 83enne inventa bordi luminosi per ridurre gli incidenti stradali nelle rotonde

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pensionato 83enne inventa i cordoli con luci a LED per ridurre gli incidenti stradali nelle rotonde e il sistema funziona!

I cordoli delle aiuole, nelle rotonde stradali, sono particolarmente insidiosi perché in condizioni di scarsa visibilità, per esempio di notte, è facile che passino inosservati. In Spagna succede continuamente, tant’è che otto conducenti su dieci commettono errori di guida nelle rotonde e moltissimi incidenti capitano proprio qui, a causa della scarsa visibilità.

Ed è proprio pensando e ripensando a una soluzione per migliorare la sicurezza stradale che il pensionato 83enne Leonardo Azcona ha avuto una brillante idea: illuminare i cordoli con luci a LED.

I cordoli pensati da Azcona sono in cemento armato, lunghi 1 metro, con un foro di 43 cm e luci a LED di diversi colori, con un massimo di 20 tonalità. Visibili grazie alle luci, resistenti grazie a uno spessore di un centimetro realizzato in policarbonato, che ne evita la rottura.

Dopo averli ideati, Azcona ha voluto realizzarli appoggiandosi a una falegnameria della sua città, Torrelodones, che ha preparato i primi stampi in legno finché non è approdato in una fabbrica specializzata per avviarne la produzione industrializzata.

cordoli con luci a led

©antorsl

Oggi i suoi cordoli luminosi sono già stati installati in diversi comuni di Madrid, prima a Torrelodones, poi a Humanes, Leganés e altre città spagnole. Belli da vedere, utili per la sicurezza stradale. E anche il consumo di elettricità è molto basso trattandosi di lampade a led, inoltre sono collegati all’illuminazione pubblica, quindi si accendono e si spengono allo stesso tempo.

Il sistema consente di utilizzare colori diversi e può essere modificato solo con un telecomando, utilizzato in occasioni speciali dai comuni. E ora l’intenzione è quella di farli installare anche su determinati marciapiedi, per renderli visibili, evitando incidenti. Davvero una bella idea!

FONTI: Antor S.L.

Ti potrebbe interessare anche:

Apnee notturne, troppi morti alla guida: 12mila incidenti all’anno

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook