Dal 2023 Bologna sarà la prima grande “città 30” di tutta Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A partire da giugno 2023 a Bologna (quasi) tutte le strade avranno limite di velocità di 30 km/h per favorire la sicurezza stradale e al tempo stesso promuovere una maggiore mobilità a piedi e in bicicletta

Diverse metropoli europee, da Parigi a Berlino, sono già da tempo Città 30, ovvero città dove gran parte delle strade prevedono il limite di 30km/h. E ora tocca anche all’Italia!

La prima in lista, tra le grandi città, è Bologna, la Giunta Comunale ha infatti approvato le linee di indirizzo per la realizzazione del piano “Bologna Città 30”. La svolta arriverà nel mese di giugno 2023, quando il limite di 30 Km/h verrà introdotto nella maggior parte delle strade, a parte qualche rara eccezione con limite di 50 Km/h.

Un passaggio importante che prevede anche la partecipazione attiva dei cittadini, coinvolti tramite i Laboratori di quartiere e delle categorie interessate, che si propone di migliorare la sicurezza stradale, in linea con l’obiettivo “zero morti entro il 2050” stabilito dall’Unione Europea.

Se da un lato c’è la prevenzione degli incidenti, dall’altro la sicurezza stradale aprirà le porte a una maggiore mobilità a piedi e in bicicletta, andando a ridurre l’impiego di automobili e moto, a tutto beneficio dell’ambiente.

– La realizzazione della Città 30 si iscrive pienamente negli obiettivi della Cities Mission delle città intelligenti e a impatto climatico zero entro il 2030, di cui Bologna fa parte insieme ad altre 8 città italiane, e offre una base essenziale alla realizzazione del progetto bandiera “Impronta verde”, poiché contribuisce alla creazione di una rete di spazi adatti alla mobilità lenta, ciclabile e pedonale, e alle relazioni di prossimità – specifica il Comune di Bologna.

Bologna Città 30 favorirà quindi la sicurezza stradale ma in senso più ampio, promuoverà anche la mobilità sostenibile e – l’aumento della qualità e fruibilità dell’ambiente e dello spazio pubblico -.

Torino a quanto pare sta andando nella stessa direzione del capoluogo emiliano, auguriamoci che siano le prime Città 30 italiane di una lunga serie.

FONTE: Comune di Bologna

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook