Auto elettriche: stipulato un accordo fra Bolzano e il Tirolo per la creazione di una rete di ricambio per le batterie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Presto, anche lungo la direttrice fra Venezia, Vienna e Monaco di Baviera ci sarà una rete di ricambio per le batterie di veicoli elettrici. E' il risultato al quale si arriverà grazie a un accordo, stipulato in questi giorni fra i rappresentanti della Provincia di Bolzano e il Tirolo del nord: un agreement transfrontaliero che consentirà, secondo le finalità espresse dai firmatari del documento, un chiaro incentivo all'utilizzo delle auto elettriche.

Presto, anche lungo la direttrice fra Venezia, Vienna e Monaco di Baviera ci sarà una rete di ricambio per le batterie di veicoli elettrici. È il risultato al quale si arriverà grazie a un accordo, stipulato in questi giorni fra i rappresentanti della Provincia di Bolzano e il Tirolo del nord: un agreement transfrontaliero che consentirà, secondo le finalità espresse dai firmatari del documento, un chiaro incentivo all’utilizzo delle auto elettriche.

Il progetto, sottoscritto nelle sale di Bolzano dell’Euregio, coinvolge 30 partner fra rappresentanti regionali e provinciali, istituzioni locali e nazionali, università e imprese private.

L’obiettivo dichiarato è relativo allo sviluppo della mobilità sostenibile in un’area europea, quella compresa fra il Trentino – Alto Adige, l’Austria e la Germania, di primo piano nell’interscambio commerciale fra l’Europa centrale e meridionale e da molti anni al centro di un vasto piano di incentivi alla green economy.

e-Mobility-brennero

Nel caso specifico, si tratta di un vasto programma di E-mobility finalizzato alla creazione di una rete di ricambio per le batterie al litio per gli autoveicoli elettrici da attuare lungo le due grandi direttrici Vienna – Bregenz e Venezia – Monaco di Baviera.

In questo modo, i veicoli a zero emissioni potranno essere impiegati anche su percorsi a medio – lungo raggio.

Da parte della Provincia di Bolzano, la volontà espressa dai rappresentanti è tutta improntata allo sviluppo delle nuove tecnologie a difesa dell’ambiente:Il nostro programma prevede già da alcuni anni la diffusione di carburanti alternativi ed eco compatibili – sottolinea l’assessore all’Ambiente Michl Laimer Fra i piani a lungo termine, c’è la trasformazione dell’asse del Brennero in un ‘corridoio verde’ puntando, oltre che sulla mobilità elettrica, anche sul teleriscaldamento e sull’energia eolica”.

Piergiorgio Pescarolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook