M’illumino di meno: Flootta fa muovere Veneto e Trentino in carpooling

immagine

E dopo la sbornia di buoni sentimenti, ci si può inebriare di buone azioni. Oggi, 15 febbraio si festeggia “M’Illumino di meno“. L’iniziativa lanciata dalla trasmissione radio Caterpillar, Radio2, e partita in sordina nel 2005 oggi coinvolge numerose realtà che a vario titolo contribuiscono a sensibilizzare i cittadini sul tema del risparmio energetico. Aumentano le città che alle 18 spegneranno le luci di monumenti, piazze, vetrine, uffici e abitazioni ( Milano, Bologna, Firenze, Torino, Bari, Padova valle dei Templi, Agrigento, Pisa, Matera e molte altre…). Si amplifica il messaggio coinvolgendo personaggi famosi come Claudio Bisio, Giulio Scarpati, Riccardo Iacona…

Ma soprattutto si allarga l’iniziativa anche al mondo della mobilità. Come? Decidendo di lasciare a casa la macchina per andare a lavoro in carpooling. E’ l’iniziativa proposta da Flootta, idea nata all’interno della start-up trentina Inno.vie, in collaborazione con una serie di comuni “illuminati” del TriVeneto come Padova, Rovereto, Venezia, Vigodarzere, Piazzola sul Brenta, Fossò, Schio, Martellago, Trento, Bassano del Grappa, Preganziol, Cappella maggiore. Le amministrazioni di queste città hanno aderito alla proposta di facilitare gli spostamenti dei propri impiegati o dei pendolari integrando il widget – una piccola interfaccia – di carpooling Flootta Event nel sito del proprio comune per fare in modo che chiunque il 15 febbraio voglia recarsi il comune per studio e lavoro, possa trovare un passaggio comodo e raggiungere la città risparmiando energia e denaro.

Flootta event non è un nuovo sito di carpooling ma un servizio che qualsiasi istituzione, organizzatore di eventi, azienda può integrare all’interno del proprio sito per favorire la mobilità dei cittadini, impiegati o utenti.” spiega Roberto Dalsant di Inno.vie. La sperimentazione tentata in occasione di “M’Illumino di meno” rappresenta l’embrione di una potenziale facilitazione del processo di adozione del sistema del carpooling da parte degli utenti. “Il nostro punto di vista prevede che le persone non debbano cercare attraverso un sito di carpooling ma possano trovare il servizio di carpooling tra quelli offerti dall’ente al quale si stanno rivolgendo“. La piccola interfaccia appare sul sito e mette in relazione tutti quelli che sono diretti in quel luogo, o a quell’evento facendo convergere i bisogni di ciascuno. Se siete dunque diretti in TriVeneto oggi, chiedete al Comune di destinazione.

@pelatelli

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook