A maggio in Europa ha fatto più freddo che nell’Artico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È maggio, ma l’Europa è più fredda dell’Artico. Sì, la colpa è ancora una volta della crisi climatica in atto. A rivelarlo è stato il meteorologo scozzese Scott Duncan che ha analizzato dati e grafici per spiegare la doppia anomalia: perché l’Artico è eccezionalmente caldo e l’Europa è particolarmente fredda in questo momento?

Secondo il meteorologo, il 19 maggio le temperature di alcune aree dell’Artico hanno raggiunto soglie fin troppo elevate, ben al di sopra della media del periodo. Quel giorno i termometri hanno segnato oltre 30° C. Altrove, in Europa, le temperature erano tutte al di sotto di questo valore, fatta eccezione per alcune zone della Spagna.

In una serie di post su Twitter, Duncan ha tentato di spiegare cosa ci sia alla base di questo insolito scambio di ruoli tra le zone polari e quelle temperate. Secondo lo scienziato, la scorsa settimana, alcune parti dell’Artico hanno purtroppo vantato da 20 a 24 gradi in più rispetto alla media registrata solitamente in questo periodo dell’anno.

Perchè l’Europa è più fredda dell’Artico

Non è la prima volta che accade. Secondo Duncan, ciò è da imputare ai cambiamenti climatici e al veloce  riscaldamento dei Poli. Poiché l’Artico si sta riscaldando 3-4 volte più velocemente del resto del mondo, ciò renderà più probabili profonde ondate di calore. 

L’ipotesi più accreditata al momento si basa sul fatto che man mano che il riscaldamento globale scioglie il ghiaccio marino nell’Oceano Artico, espone l’acqua più calda, che rilascia il calore nell’atmosfera. Ciò fa sì che masse d’aria fredda artica si spingano verso sud, sull’Europa.

Il clima del mese di maggio 2021 verrà ricordato per la netta prevalenza di fresche e piovose correnti atlantiche anziché dell’anticiclone africano che invece negli ultimi 10 anni era stato sempre presente con 1-2 ondate di caldo oltre 32 gradi. Questa anomia apparente – in realtà era il clima normale di maggio fino a 30-40 anni fa – proseguirà a probabilmente fino alla fine del mese

ha spiegato il Colonnello Mario Giuliacci, secondo cui le temperature soprattutto al Centro Nord resteranno al di sotto della media climatica prevista per questo periodo dell’anno.

Pessimi presupposti visto che le temperature più elevate potrebbero favorire la maggiore diffusione di incendi nell’Artico. Un circolo vizioso che fa davvero paura.

Fonti di riferimento: Meteo Giuliacci, Twitter/ScottDuncan

LEGGI anche:

 

 

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook