Aceto vivi verde Coop

Usato in cucina come condimento, nella lievitazione delle torte o del tofu o anche impiegato nella realizzazione di rimedi di bellezza, per tenere a bada i parassiti dei nostri animali domestici o nel caso di piccoli malesseri, l’aceto di mele nasconde in sé mille e una proprietà strabilianti.

Un po’ come il limone o il bicarbonato, infatti, anche l’aceto di mele è un ingrediente sorprendente utilizzabile non solo a tavola ma anche per le pulizie ecologiche della nostra casa. È di fatto anche una materia prima economica e amica dell’ambiente.

Ecco allora 15 motivi per utilizzare l’aceto di mele nelle pulizie:

Contro gli odori

1. l’aceto di mele è formidabile nella pulizia del frigorifero e per togliervi gli odori residui, così come per la pulizia dei taglieri (è utile anche come disinfettante)
2. serve a rimuovere le macchie e gli odori dai materassi insieme con un po’ di bicarbonato
3. è utile a eliminare l’odore di fumo dai vestiti. In questo caso potete aggiungere mezzo bicchiere di aceto di mele al risciacquo della lavatrice o nella bacinella per il lavaggio a mano
4. pulisce e rinfresca i tappeti: utilizzate pari quantità di acqua e aceto e strofinate

Contro il calcare e il grasso

5. versato su un panno, l’aceto di mele è in grado di pulire i piani di lavoro, le porte della doccia, l’acciaio inossidabile e i residui di sapone
6. per sgrassare le tubature e i filtri della lavastoviglie potete aggiungere una volta al mese l’aceto al ciclo di lavaggio normale
7. l’aceto libera anche le tubature dagli ingorghi: utilizzate pari quantità di bicarbonato e aceto, mescolate e fate scendere attraverso gli scarichi
8. pulisce e sgrassa con cura gli elettrodomestici della cucina, in primis il forno e fornelli
9. sgrassa e igienizza i pavimenti: dopo aver riempito il secchio con acqua calda, versate un bicchiere di aceto di mele
10. rimuove il calcare dalla rubinetteria, dalle piastrelle e dal bocchettone della doccia. Potete anche immergere i filtri dei rubinetti in una soluzione di acqua e aceto (un quarto di aceto su una parte d’acqua) e vedrete i risultati!

Altre piccole soluzioni

11. con l’aceto di mele si può rimuovere la colla residua delle etichette dei barattoli per esempio. In questo caso non vi basta che inumidire la parte da trattare direttamente con una goccia di aceto
12. elimina anche le macchie di vernice dai vetri delle finestre, applicandolo su un panno e strofinando
13. rimuove le gomme da masticare attaccate agli abiti: inumidite la parte con l’aceto, lasciate agire e strofinate
14. contro la muffa: unite 250 ml di aceto di mele a 250 ml d’acqua e riempite un nebulizzatore. Spruzzate quindi la soluzione sulle zone interessate
15. per la caffettiera serva a rimuovere le incrostazioni: diluite 3 cucchiaini di aceto di mele puro in un bicchiere di acqua calda e lavate con la spugna per i piatti. Sulle incrostazioni può essere utile anche una soluzione di aceto di mele e sale

Dell’aceto di mele, insomma, si possono fare davvero svariati utilizzi. Tenete sempre in casa una bottiglia di aceto di mele e, soprattutto se lo usate anche in cucina per le vostre ricette, scegliete sempre aceto di mele proveniente da agricoltura biologica, meglio se ottenuto da mele intere e non da parti di scarto.

aceto coop copia

Ottimo acquisto è senza dubbio l’aceto di mele vivi verde Coop, con sidro di mele biologico, dal sapore gradevole e dalla acidità appena percepibile (5%).
Non pastorizzato, l’aceto di mele è, come tutti i prodotti biologici della linea vivi verde Coop, sano e genuino, grazie a un sistema di produzione che rispetta l’ambiente. L’aceto di mele vivi verde Coop lo si trova in bottiglie di vetro da 500 ml.

Post promosso da vivi verde Coop

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram