Come proteggere i capelli d'estate

Capelli estate coop

L’estate mette a dura prova (anche) i capelli. Se non hanno la giusta attenzione, il sole, il mare, il cloro della piscina, ma anche gli shampoo più frequenti non sempre con i giusti prodotti o l’aria condizionata, li trasformano in zazzere aride senza una forma. Secchi, indeboliti e danneggiati, i capelli in estate non se la passano esattamente nel migliore dei modi.

Che li abbiate corti o lunghi, che siano lisci o ricci, ricordatevi che ci sono anche loro e che, come altre parti del corpo, anche loro necessitano – nella stagione estiva più che mai – delle giuste cure. Dalle radici alle punte, da destra a sinistra, ciuffo, frangetta, boccolo e ultra straight, tutto va coccolato manco fosse un figlio, non fosse altro che la capigliatura è uno dei nostri più evidenti bigliettini da visita.

Sappiate, in primo luogo, che i raggi solari non solo raggiungono la nostra pelle, per cui è fondamentale la giusta protezione, ma arrivano anche alla fibra dei nostri capelli indebolendone le componenti. Ecco perché è utile proteggerli.

Ecco alcuni consigli pratici per curare e proteggere i vostri capelli in estate:

1) Cappello. Utile non solo per esporre il meno possibile il viso al sole, un cappello di paglia o anche solo un foulard che copra i capelli garantisce un fattore di protezione pari almeno al 60%. In alternativa, per una protezione per i capelli con filtri solari, potrete ricorrere alla cosmesi eco-bio, che comprendono oli e spray solari formulati appositamente per riparare la capigliatura da eventuali danni del sole o causati dagli agenti atmosferici.

LEGGI ANCHE: Capelli danneggiati dal sole: impacchi e rimedi naturali

2) Risciacquo. Dopo ogni bagno in mare o in piscina, ricordatevi di risciacquare sempre i capelli con acqua dolce e se possibile con aceto bianco. Una volta a casa, magari vi sarà così possibile non fare l’ennesimo lavaggio. Al massimo, potrete risciacquare i capelli con acqua tiepida e fare un ultimo risciacquo con acqua fredda e passare alla fine un balsamo. Per non danneggiarli ulteriormente, poi, sostituite pettini e spazzole in plastica con quelli in legno.

3) Burro di karitè. Dopo aver risciacquato dal cloro o dalla salsedine i capelli, potreste usare in piccole quantità un impacco di burro di karitè e lasciarlo agire almeno per 30 minuti prima dello shampoo. Ricorrete al burro di karitè soprattutto se avete punte secche.

LEGGI ANCHE: Burro di karitè: benefici, usi e dove trovarlo

4) Niente asciugacapelli. Evitate l’uso del phon quanto più vi è possibile o utilizzatelo a basse temperature e cercate di non tenervi lontane la piastra.

LEGGI ANCHE: Capelli crespi: 10 consigli e rimedi naturali

5) Gel di aloe vera. Per un efficace impacco idratante e ristrutturante che non unga, potrete ricorrere al gel di aloe vera da applicare prima del lavaggio. Lo potrete anche massaggiare sulla cute arrossata o irritata dal sole, traendo grande beneficio contro bruciore e prurito.

LEGGI ANCHE: Aloe Vera: come estrarre il gel e 10 modi per usarlo

6) Germe di grano. Se avete capelli particolarmente sfibrati e secchi, puntate su un impacco con olio di germe di grano, di cui basteranno anche solo poche gocce per nutrire le punte dei capelli. Con una quantità maggiore potrete realizzare un impacco ristrutturante pre-shampoo da applicare dopo una giornata al mare o in piscina.

LEGGI ANCHE: Olio di germe di grano: proprietà e 7 modi per utilizzarlo

7) Shampoo. Che lo vogliate o no, lo shampoo non può mancare. Se scegliete di farlo in casa, qui trovate una magnifica ricetta per fare uno shampoo alla camomilla in casa.
Altrimenti, in commercio ci sono tanti validi prodotti dall’ottimo Inci. Dal burro di cacao e olio di avocado, dagli estratti di lino e olio di girasole, agli estratti di ibisco e pompelmo: la scelta ideale per i vostri capelli potrebbero essere lo shampoo della linea cosmetica vivi verde Coop. Tutti hanno un’azione idratante e detergente molto delicata. Rendono i capelli luminosi e morbidi, sono adatti per tutta la famiglia e per un uso frequente, hanno un Ph neutro fisiologico e contengono tutti estratti naturali.

shampoo viviverde

LEGGI ANCHE: Capelli: 6 alternative naturali allo shampoo

8) Alimentazione. Infine, ricordatevi sempre di bere tanta acqua e di mangiare tanta frutta e verdura cruda. L’idratazione della pelle e dei capelli passa anche per la tavola. Fate il pieno di vitamina E (prezzemolo e spinaci), che rallenta la caduta dei capelli.