pulizie di primavera

Qualcuno ha mai spiegato perché, non appena arrivano le prime tiepide giornate di primavera, si venga colti da un’irrefrenabile voglia di pulito? Sarà la nuova luce che entra in casa che, implacabile, rivela quella polvere lassù in alto o le tende non proprio fresche di bucato... Allora, suvvia, maniche scorciate, e a lavoro! Scegliete un paio di giorni liberi in cui potete iniziare a riordinare tutto ciò riempie la vostra casa, fare il fatidico cambio di stagione e riorganizzare gli armadi, pulire a fondo anche nei punti più difficili, compresi gli angoli in alto delle pareti, e mettere da parte gli oggetti che non servono più.

Non dimenticate, ovvio, i terrazzi, che vanno tirati a lucido, e il ripostiglio, da dove un po’ di cose da dare via sicuramente usciranno. E se in tutto questo non vi manca lo spirito green siete a cavallo, magari moderando le spese laddove è possibile e usando i prodotti giusti (pochi ma buoni) e, perché no, rendendo la casa più efficiente da un punto di vista energetico.

Ecco il decalogo per organizzarle al meglio e nel rispetto dell'ambiente le pulizie di primavera:

1) Decluttering, ovvero come eliminare il superfluo

Prima di andar di straccio, cari miei, non immaginate quanto possa essere utile fare ordine tra le cianfrusaglie. Solo quando avrete eliminato l’eliminabile, gli oggetti inutili e il superfluo in ogni singola stanza, capirete ciò che va davvero pulito a fondo. Armadio per armadio, cassetto per cassetto, non sarà difficile decidere cosa tenere e cosa no. Tutto ciò che non serve più regalatelo, riciclatelo oppure datelo in beneficenza.

2) Prima via la polvere poi tutto il resto

Insomma prima sopra poi sotto, soprattutto per risparmiare tempo e prodotti per la pulizia. Per spolverare vi basterà un semplice panno in microfibra un po’ umido. Poi sarà sufficiente tirare via la polvere da terra con l'aspirapolvere.

3) Viva i prodotti multiuso

sapone liquido

Non pensate vi siano utili i millemila articoli per la pulizia in vendita in ogni dove. Per le pulizie, di primavera e di tutto l’anno, usate prodotti naturali multiuso più economici e meno tossici oppure fateli voi stessi a casa. Per pulizie davvero economiche ed ecologiche, infatti, un segreto è preparare in casa i vostri detersivi multiuso a partire da ingredienti come il bicarbonato, l’acido citrico, limone o sapone naturale. In tal senso potete utilizzare anche il sapone liquido delicato vivi verde Coop. Studiato per detergere le mani, ha una formulazione delicata e naturale (classificata 5 foglie verdi anche dall'applicazione Biotiful) che lo rende perfetto come base per molti detersivi fai-da-te.

4) Via il calcare naturalmente

detersivo piatti

Evitate, in buona sostanza, tutti quei detersivi composti da agenti chimici troppo aggressivi. Per pulire a fondo le fughe, le mattonelle dei bagni o della cucina oppure per i punti più incrostati, per esempio, vi potrebbe bastare il magico vaporetto. Oppure, per sgrassare o togliere il calcare, potreste preparare in casa una soluzione fai-da-te. Come? Componete una soluzione di acido citrico e acqua, spruzzate la soluzione o applicatela con una spugna e lasciate agire. Per lo sporco più ostinato, potreste aggiungere qualche goccia di detergente per piatti della linea vivi verde Coop che, grazie alla sua formulazione con tensioattivi di origine vegetale ha un alto potere sgrassante a ridotto impatto ambientale.

5 Tappeti e moquette

Il rimedio più semplice per la pulizia dei tappeti di casa e delle moquette è il bicarbonato di sodio, capace di assorbire sia le macchie che gli odori. Cospargete sui tappeti o sulla moquette del bicarbonato, insistendo sulle zone in cui sono presenti delle macchie, e lasciatelo agire per alcune ore. Poi, quanto ai tappeti, sbatteteli per eliminare il bicarbonato e l’eventuale sporcizia, quanto alla moquette rimuovete il bicarbonato con un’aspirapolvere oppure, se la zona col bicarbonato è circoscritta, utilizzate una spazzola per tessuti. In presenza di macchie di unto, se la macchia si è ancora fresca, cospargetela con dell'amido di mais.

6) Vetri

detergente vetri

Dolenti note. Anche in questo caso, è più facile, rapido ed ecologico utilizzare dell’aceto diluito nell’acqua oppure soltanto un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida o fredda o ancora creando una soluzione fai-da-te con sapone liquido ecologico, detersivo per i piatti o delle scaglie di sapone naturale. Se non avete tempo, è sempre utile avere in casa una confezione di detergente per i vetri che non contenga fosfati e sia contenuto in flaconi di plastica riciclata come quella della linea vivi verde Coop.

7) Vasi e sottovasi

Vetri, pavimenti e superfici dei terrazzi vanno trattati allo stesso modo di quelli dentro casa. Ma come pulire e rinnovare i nostri bei vasi di terracotta? Innanzitutto rimuovete dai vasi le piantine da travasare o che volete sostituire, travasate tutto il terriccio in un vaso più grande e, se rimane del terriccio umido sul fondo, vi basterà lasciare un po’ i vasi al sole e lasciarlo asciugare. Poi spazzolate con cura e, se necessario, passate il vaso sotto l’acqua corrente. Può accadere, inoltre, che nel vaso si sia formata una patina bianca a causa dei sali presenti nell’acqua usata per innaffiare o per la presenza determinati fertilizzanti. Per rimuoverla sarà sufficiente una diluzione di acqua e bicarbonato.

8) Caldaia e scaldabagno

Al momento di procedere con le pulizie, abbassate la temperatura dell’acqua a 55 °C, in modo da avere “benefici” sulla vostra bolletta.

9) Fili

Approfittate del momento di sollevare tutto magicamente dal pavimento per fare ordine tra i fili e le prese elettriche utilizzando la classica “ciabatta multipresa” che abbia un pulsante on/off e risparmiare, anche così, un po’ sulla bolletta elettrica.

10) Manutenzione

Fare pulizie di primavera deve significare anche dedicarsi a piccoli lavori di manutenzione. È il momento delle piccole riparazioni! Togliete il calcare dai rubinetti e se è necessario sostituiteli, pulite i filtri del forno, della lavatrice o della lavastoviglie, controllate se ancora sono intatti gli isolanti degli spifferi e degli infissi. Una serie di piccole attenzioni che potrebbero farvi risparmiare un bel po’ in bolletta e nelle spese giornaliere.

Post promosso da vivi verde Coop

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram