Salva una mucca…mangia invece questo vestito!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una collana fatta di peperoncino rosso, un braccialetto fatto di pomodorini, e una spettacolare abito lungo con tanto di coda a sirena fatto di foglie di lattuga e di cavolo. Non è l’ultima tendenza offerta della moda ma fa parte della campagna “Save a cow” del gruppo animalista Peta a favore del trattamento etico degli animali.

Indossato dall’affascinante attrice cinese Gao Yuanyuan, l’abito è un invito a rinunciare alla carne, prediligendo la dieta vegetariana. La Cina, infatti, che da tempo aveva basato la propria alimentazione sui vegetali, con il progresso economico e il benessere ha perso la buona abitudine, cominciando a mangiare più carne, e allineandosi in questo, ai paesi industrializzati. Oggi, in media, ogni persona ne consuma 55 kg all’anno.

lattuga

Inoltre, secondo Jason Baker, esponente della Peta, il consumo di carne in Cina è quadruplicato negli ultimi quattro decenni, recando con sé una serie di problemi di salute. “Il consumo pro capite è ancora inferiore rispetto al mondo occidentale, ma sta cambiando” sottolineando il fatto che anche in Cina si cominciano a notare gli allevamenti intensivi.

Continua Baker: “Abbiamo lavorato sulla campagna con altre celebrità indossando bikini e abiti fatti di lattuga, ma questa è la prima volta che abbiamo avuto una celebrità Cinese, che propone in un abito in lattuga. Per garantire che le verdure rimangano fresche e frizzanti durante il servizio fotografico e per ottenere i migliori risultati, abbiamo assunto cinque sarti per lavorare sull’abito”.

lattuga3

La stessa Yuanyuan si è data all’alimentazione vegetariana da un paio d’anni. “Da quando sono vegetariana, mi sento molto più leggera” ha detto l’attrice. “Quando ho iniziato la dieta vegetariana, non ero abituata e così ho mangiato cibi amidacei in grandi quantità, e ho preso un po’ di chili. Eppure, mi sentivo molto più energica. All’inizio, – prosegue – avevo solo una vaga idea della dieta, ma dopo, ho iniziato a mangiare in maniera più sana. Ho letto anche molti libri correlati”.

Convertita anche lei, vestita di verde, testimonial esemplare della lotta contro il consumo eccessivo di carne.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook