Molise veg-friendly: un Istituto Agrario e Alberghiero specializzato per vegetariani e vegani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Molise ha deciso di dare importanza alla scelta veg e di diventare un punto di riferimento per vegetariani e vegani. L’Università delle Generazioni di Agnone pensa che per il Molise sia giunto il momento di diventare una vera e propria capitale veg-friendly e di dotarsi di un Istituto Agrario e Alberghiero specializzato per andare incontro alle esigenze di vegetariani e vegani.

L’idea prevede la nascita di un nuovo Istituto Agrario tra le montagne dell’Alto Molise in collaborazione con il locale Istituto Alberghiero. La novità riguarderà la località di Agnone, in provincia di Isernia, e i suoi dintorni, compresa la Domus Aurea di Bagnoli del Trigno.

L’iniziativa potrebbe anche interessare la rete ospedaliera della zona, dato che la diffusione in Italia di una scelta vegetariana o vegana è sempre più legata sia a motivi etici che a motivi di salute. Potrebbero dunque nascere delle collaborazioni da questo punto di vista con l’Ospedale di Agnone.

Questo progetto viene proposto da Domenico Lanciano – responsabile dell’Università delle Generazioni di Agnone – e vede al centro lo sviluppo di un Istituto Agrario e di un Istituto Alberghiero come punti di riferimento di un vero e proprio progresso nutrizionale, soprattutto dal punto di vista vegetariano e vegano. Grazie a queste novità, per il Molise sarà più semplice rispondere alle richieste dei turisti veg oltre che alle esigenze della popolazione.

In Molise i vegetariani e i vegani sarebbero già alcune migliaia. Pensare che il mondo dell’agricoltura, della ristorazione e della salute mostrino finalmente una maggiore apertura verso vegetariani e vegani, il loro stile di vita e la loro alimentazione è davvero un segnale positivo. Gli ideatori dell’iniziativa sperano in una stretta collaborazione con la Coldiretti, con l’Università del Molise e con la Regione per poter realizzare questo progetto.

Ci auguriamo che iniziative simili nascano anche in altre località italiane. Ad esempio, l’Abruzzo ha già iniziato a distinguersi per l’attenzione rivolta a vegetariani e vegani grazie al progetto MontesilVeg, nato nel Comune di Montesilvano per valorizzare la cucina abruzzese mettendo in rete le realtà territoriali che vogliono andare incontro alle esigenze della clientela vegana.

Marta Albè

Fonte foto: Bucatariadeazi

Leggi anche:

Montesilveg: in Abruzzo il primo comune vegan-friendly

Viaggia Vegan: la guida al turismo e ai ristoranti vegan-friendly

Le 10 città più vegan-friendly del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook