Largo a frutta e verdura: 5 porzioni al giorno fanno vivere 3 anni in più

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno allunga la vita. L’ennesima conferma arriva da uno studio del Karolinska Institutet di Stoccolma, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition e condotto su un campione di 71.706 tra uomini e donne svedesi di età compresa tra i 45 e gli 83 anni.

Guidati dal professor Andrea Bellavia, il team di ricerca ha analizzato il consumo di frutta e verdura grazie a un questionario somministrato a ciascun partecipante. Successivamente i dati sono stati incrociati con quelli sui decessi registrati nei 13 anni di follow up. Erano oltre 11 mila i partecipanti deceduti in questo arco di tempo(6.803 uomini e 4.636 donne).

“L’associazione tra consumo di frutta e verdura e mortalità è stato raramente analizzato da grandi studi. I risultati dei pochi studi disponibili sono incoerenti. L’obiettivo è stato quello di esaminare la relazione tra la dose di fruitta e verdura consumata e la mortalità, sia in termini di tempo che di frequenza, in un ampio campione di uomini e donne svedesi“, spiegano i ricercatori nell’abstract.

Risultato? Un consumo inferiore di frutta e verdure è stato progressivamente associato ad una minore sopravvivenza e a tassi di mortalità più elevati. Coloro che non hanno mai consumato frutta e verdura hanno vissuto 3 anni in meno e hanno avuto un tasso di mortalità del 53% più alto rispetto a coloro che consumavano 5 porzioni al giorno. Considerando separatamente la frutta e la verdura, è emerso come chi non aveva mai consumato frutta avesse vissuto 19 mesi in meno rispetto a chi aveva mangiato un frutto al giorno.

Viceversa, chi mangiava 3 porzioni di verdura al giorno durante la propria vita, aveva vissuto 32 mesi in più rispetto a chi non ne aveva consumato questa quantità. In cionclusione, “il consumo di meno di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura è associato a una sopravvivenza progressivamente più breve e a tassi di mortalità più elevati”. Inutile dire che vegani e vegetariani risultano, quindi, molto avvantaggiati quanto a lunga vita.

Roberta Ragni

LEGGI ANCHE:

Vegetariani e Vegani vivono più a lungo?

Chi non mangia frutta e verdura rischia l’obesità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook