Anziano vegano, ora malato di Alzheimer vuole tornare a mangiare carne. Una storia finita in tribunale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Oscar è un uomo svedese di 75 anni malato di Alzheimer e ricoverato in una clinica. Fin qui nulla di strano, se non fosse che l’anziano per tutta la vita è stato un convinto vegano ma adesso, dopo aver assaggiato per sbaglio delle polpette che dovevano essere servite ad un altro paziente, ha deciso di tornare a mangiare carne.

Per volere della moglie, che difende le abitudini del marito portate avanti con convinzione per tutta una vita, ad Oscar nella clinica veniva servito esclusivamente cibo vegano. Un menù a base di frutta, verdura, cereali e legumi che però adesso, dopo aver assaggiato le polpette, l’anziano si rifiuta di tornare a mangiare.

Nonostante questo la moglie, convinta che il marito se fosse nelle sue piene facoltà mentali rifiuterebbe ancora quel cibo di origine animale, si batte affinché le precedenti abitudini alimentari di Oscar siano tutelate anche contro il suo volere.

La situazione di Oscar è arrivata addirittura al ministero della Salute e del Welfare svedese dopo che un Comitato etico ha deciso di intervenire sulla questione. La decisione finale, presa da un tribunale, ha stabilito che l’anziano, nonostante non sia nel pieno delle sue facoltà mentali, è libero di scegliere come alimentarsi e che quindi gli debbano essere serviti piatti onnivori come avviene per tutti gli altri pazienti ospiti della clinica.

Un argomento senz’altro spinoso che pone diversi interrogativi di tipo etico, tanto che l’opinione pubblica si è divisa tra chi pensa sia giusto difendere la serenità odierna di Oscar assecondandolo e chi invece crede che l’anziano sta facendo questa scelta solo perché soffre di uno stato di demenza avanzato, sarebbero quindi da tutelare le sue precedenti intenzioni. Diversi pareri sulla faccenda sono stati raccolti sulla rivista Lavoro sociale.

A chi spetta decidere, voi come la pensate?

Francesca Biagioli

Leggi anche:

– Dieta mediterranea: allontana Alzheimer e demenza meglio dei farmaci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook