ciambelline-anocciole-vino-rosso

Ricche di vitamine, fibre e minerali, le nocciole – oltre ad essere buone, sfiziose, e adatte alla preparazione di piatti dolci e salati, sono anche un’arma naturale per combattere efficacemente il colesterolo cattivo e le malattie cardiovascolari.

A patto, naturalmente, che siano assunte con regolarità e in dosi moderate. Per gustare appieno l’aroma delle nocciole, vi proponiamo la ricetta per realizzare semplici delle ciambelline al vino rosso con nocciole tritate.

Ideali per l’ora del tè o per uno spuntino a metà giornata, questi biscotti alle nocciole possono diventare anche dei piccoli pensierini di Natale per amici e parenti: sistemateli in una scatolina di cartone grezzo riciclato, chiudetela con un nastrino rosso e mettetela sotto l’albero! Un dono economico, semplice ed eco-sostenibile!

Ingredienti:

  • un bicchiere di olio
  • un bicchiere di vino
  • 2 bicchieri di zucchero di canna
  • mezzo cucchiaino di semi di vaniglia in bacche
  • 500 g farina 0 o 1
  • 200 g di nocciole tritate e tostate in padella per 2 minuti (usate naturalmente quelle tipiche del vostro territorio)

Preparazione:
In una terrina capiente unite l’olio, il vino, lo zucchero di canna e i semi di vaniglia; poi mescolate tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un liquido omogeneo.

Aggiungete la farina setacciata un po’ alla volta e impastate fino ad ottenere un composto simile a quello della pasta frolla (liscio, morbido ed elastico).

A questo punto aggiungete all’impasto le nocciole tritate e tostate, e lavorate con le mani fino ad ottenere una pasta omogenea: la granella di nocciole dovrà essere ben distribuita.

Quando otterrete un composto morbido ed omogeneo, dividetelo in tanti pezzi e fatene dei bastoncini stretti e lunghi (circa 1 cm di spessore e 7-8 cm di lunghezza), poi unite e sigillate bene le due estremità, formando delle ciambelline, e adagiatele su una teglia rivestita con carta da forno.

Infornate a 180 gradi in forno preriscaldato per circa 20 minuti, poi sfornate, lasciatele raffreddare e servite.

Foto e testi: Verdiana Amorosi

www.lacucinadiverdiana.it

 

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram