Pasqua_vegetariana

Siete pronti per il pranzo di Pasqua? Noi sì e per l’occasione abbiamo pensato di proporvi una serie di piatti tradizionali, a base di prodotti nostrani e locali (per quanto possibile) rielaborati secondo i principi chiave della dieta vegana, che esclude non solo carne e pesce ma anche tutti i derivati degli animali.

Abbiamo premiato naturalmente la verdura e la frutta di stagione, i prodotti dei nostri territori e solo in alcuni casi siamo ricorsi a prodotti provenienti dall’estero, come il tofu, che consente di dare ai piatti un adeguato apporto di proteine e mangiare così piatti sani ed equilibrati. Insomma, abbiamo messo su un menu che cerca di coniugare etica, eco-sostenibilità e gusto!

Ricordiamo che anche questo – come tutti i menu di greenMe.it – sono studiati per 4 persone, se a tavola siete di più non resta che aumentare le dosi in proporzione.

ANTIPASTI VEGAN

Panisse al forno con maionese di carote

panizze_risultato

Ingredienti per le panisse:

  • 250 g farina di ceci
  • 1 litro d’acqua
  • sale
  • pepe
  • farina per la panatura
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • olio per friggere

Ingredienti per la maionese di carote:

  • 800 g di carote
  • il succo di 2 limoni
  • 1 pizzico di curcuma
  • 1 bicchiere e mezzo di olio extra vergine di oliva
  • 2 prese di sale

Iniziate con la preparazione della maionese: lavate e pelate le carote, poi tagliatele a tocchettini e mettetele nella pentola a pressione con 2 tazze d’acqua. Fate cuocere per mezz’ora dall’inizio del sibilo della valvola, poi spegnete il fornello e fate uscire tutto il vapore.
A questo punto, scolate tutta l’acqua rimasta nella pentola, mettete le carote in un una terrina, aggiungete il succo dei due limoni, la curcuma, l’olio e il sale, frullate tutto fino ad ottenere una crema omogenea e lasciate freddare.

Fatto questo, iniziate con la preparazione delle panisse.
Versate la farina di ceci in una terrina capiente, aggiungete l’acqua a filo e amalgamate fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida (ma non troppo).
Aggiungete due prese di sale, due di pepe, un cucchiaio di olio, mescolate bene il tutto, poi coprite con un panno e lasciate riposare un paio di ore.

Trascorso questo tempo, versate la pastella in una pentola e fatela cuocere per circa mezz’ora a fuoco moderato, girando costantemente con un cucchiaio di legno, poi versate l’impasto in un grande stampo da budino ben oliato (oppure nelle terrine che avete in casa) e lasciate freddare completamente.
A questo punto capovolgete le terrine, tagliate a fette le tortine, infarinatele e friggetele nell’olio bollente fino a quando non diventano ben dorate.
Servite calde con la maionese di carote.


Tofu fritto con salsa allo zafferano

tofu_zafferano

Ingredienti
  • 500 g di tofu
  • farina per l’impanatura
  • olio per friggere
  • 300 g di panna di soia
  • una bustina di zafferano in polvere

 

Mettete la panna in una pentolino a fuoco basso, mescolate per circa un minuto con un cucchiaio di legno e una volta ben calda, aggiungete lo zafferano in polvere, mescolate per amalgamare bene e lasciate freddare.

Poi tagliate il tofu a fette, infarinatele e friggete in olio bollente fino a quando non diventano ben dorate.
A questo punto scolate il tofu fritto e mettetelo su carta assorbente, trasferitelo su un piatto da portata e accompagnatelo con la salsa allo zafferano.

 


 

PRIMO PIATTO VEGAN

Gnocchi con broccoli e besciamella

gnocchi

Il broccolo è uno dei re indiscussi della stagione e noi non potevamo certo escluderlo dal menu vegano di Pasqua! Che ne dite di farne una salsa da unire alla besciamella per condire gli gnocchi?
Iniziamo con la preparazione degli gnocchi di patate:

Ingredienti
  • 1,7 kg di farina
  • 500 g di patate (a pasta gialla)
  • ½ bicchiere di latte di soia

 

Lavate le patate e - con tutta la buccia – mettetele nella pentola a pressione, aggiungete 2 tazze d’acqua e chiudete. Lasciate cuocere a fuoco medio per 30-40 minuti dall’inizio del sibilo della valvola, poi spegnete, fate uscire il vapore, scolate le patate e lasciatele freddare per qualche minuto.

A questo punto, togliete la buccia e fatene un purè passando la polpa nello schiacciapatate, oppure schiacciatele con una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo.

Fatto questo, incorporate a poco a poco la farina e quando il composto diventerà troppo asciutto e duro da impastare, aggiungete il latte di soia a filo per renderlo più morbido.

Una volta ottenuta una pasta compatta e uniforme, lasciate riposare per circa mezz’ora. Poi rilavorate la pasta per qualche minuto e modellatela fino ad ottenere un rettangolo lungo 10 cm, ritagliate tante strisce della larghezza di 3-4 cm e tagliate ogni striscia in tanti gnocchi.

A questo punto non resta che preparare la salsa!

broccoli

Ingredienti:
  • 800 g di broccolo
  • 3 cucchiai di olio
  • una presa di sale
  • 200 g di margarina non idrogenata
  • 200 g di farina
  • 400 g di latte di soia
  • 1 pizzico di noce moscata
  • una manciata di mandorle a lamelle

Lavate, pulite e affettate il cavolo in tante cimette, poi mettetelo nella pentola a pressione con due tazze d’acqua e chiudete. Fate bollire per mezz’ora, poi fate uscire il vapore di cottura dalla valvola, scolate e frullate fino ad ottenere una crema, aggiungete i 3 cucchiai di olio e mescolate ancora.

Fatto questo, preparate la besciamella vegan:
fate sciogliere la margarina in un pentolino a fuoco bassissimo e una volta liquefatta, aggiungete a poco a poco la farina setacciata, mescolate con una frusta e fatene una crema, poi aggiungete a filo il latte freddo, la noce moscata, mescolate ancora e unite alla crema di broccolo.

A questo punto non resta che condire gli gnocchi con la salsa appena fatta, spolverare con lamelle di mandorle a piacere e servire!

 


SECONDI VEGAN

 

Seitan alla griglia con emulsione al peperoncino

seitan

Ingredienti
  • 700 g di bistecche di seitan
  • 8 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • il succo di un limone
  • una presa di sale
  • 3 cucchiai di prezzemolo tritato
  • peperoncino a piacere
  • 4 rametti di rosmarino

 

Dopo aver ravvivato le bistecche nell’acqua, unite in una terrina l’olio, il limone, il sale, il prezzemolo tritato e il peperoncino, fatene un’emulsione frullando con il minipimer (oppure mettete tutto nel frullatore), poi immergete un rametto di rosmarino nella salsina e passatelo delicatamente sui due lati di ciascuna bistecchina, sia prima che dopo la cottura. Una volta grigliate, aggiustate di sale e mettete in tavola.


CONTORNO VEGAN

Trionfo di stagione: insalata di finocchi, verza, olive nere e arancia

finocchio_arance

Ingredienti:

  • 2 finocchi grandi
  • 300 g di verza cruda
  • 200 g di olive nere
  • 3 arance

Lavate i finocchi e la verza, poi tagliate tutto a listarelle piuttosto fini, mettete in una insalatiera, aggiungete le olive e due arance sbucciate e tagliate a spicchi. Condite l’insalata con olio, sale e il succo di un’arancia e servite!


 

DOLCE VEGAN

Flan di fragole e limone

flan_fragole_vegan

Ingredienti:
  • 1 litro di latte di soia
  • 3 cucchiai di farina
  • 3 cucchiai di amido di mais
  • 150 g di zucchero
  • una bustina di vanillina
  • 1 limone a pezzettini
  • 250 g di fragole + 3 cucchiai di zucchero
  • 100 g di mandorle a lamelle

Per prima cosa, lavate le fragole, togliete il picciolo e tagliatele a dadini, unite i dadini di limone e mettete tutto in una terrina con 3 cucchiai di zucchero, mescolate e lasciate riposare per qualche minuto.

Nel frattempo, in una pentola di medie dimensioni, unite la farina, l’amido di mais, lo zucchero, la vanillina e le lamelle di mandorle, versate metà del latte (500 g) e mescolate energicamente con una frusta per amalgamare il tutto.
Accendete il fornello e fate cuocere a fuoco basso, mescolando continuamente, aggiungete a poco a poco il resto del latte, continuate a miscelare con una frusta e una volta arrivato a bollore continuate a girare per 3-4 minuti, quindi spegnete.

A questo punto, lasciate raffreddare qualche minuto; nel frattempo – con un mestolo forato – scolate per bene le fragole e i pezzetti di limone che avevate lasciato a marinare nello zucchero, aggiungete la frutta alla crema che avete appena preparato, mescolate e versate in uno stampo ben oliato. Lasciate freddare completamente, poi mettete in frigo per 4-5 ore.

Fatto questo non resta che tagliare il budino a fette e servire! Buona Pasqua e come sempre…buon appetito!

Verdiana Amorosi

Leggi tutte le nostre ricette vegan

Leggi il menù vegetariano per la Pasqua 2009

Leggi il menù vegan per la Pasqua 2010

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram