peperoni
Peperonata calabrese, l’avete mai assaggiata? Se non lo avete ancora fatto, lo diciamo da subito: la ricetta della peperonata non fa rima con dieta, pasto leggero e bilancia. Ma forse, qualche volta, concedersi un piccolo peccato di gola aiuta anche il nostro umore.

La variante che abbiamo scelto è quella della peperonata calabrese, anche se la ricetta dovrebbe essere molto simile a quella delle altre regioni italiane.

La ricetta della peperonata calabrese è molto semplice da preparare, ci vuole solo un po' di pazienza perché si frigge davvero tutto! Allora meglio preferire il periodo invernale per prepararla direte voi, e no.

La peperonata non ha stagione, in Calabria si mangia perfino a Ferragosto! Anzi potremmo dire che è proprio il piatto forte del "leggero pranzo estivo".

E allora se quest'estate sarete in vacanza al Sud vi consigliamo la nostra variante, farete di sicuro un figurone e sarete in linea con le tradizioni della bella Calabria.


Ecco la nostra ricetta della peperonata calabrese

Ingredienti per 4 persone:

600 di patate
2 peperoni
2 melanzane
250 gr di passata di pomodoro
1 cipolla rossa di Tropea
100 ml di olio extravergine di oliva
Sale e pepe q.b.
Basilico fresco

Preparazione:

Ok abbiamo già detto che si frigge tutto, ma gli ingredienti devono essere fritti con ordine, per evitare che qualcuno rimanga crudo e altri diventino troppo mollicci.

Innanzitutto, pulite, lavate e tagliate a tocchetti le melanzane, cospargetele di sale e lasciatele spurgare in uno scolapasta per circa mezz'ora. Perderanno l'acqua e risulteranno più dolci oltre che più morbide da cucinare.

Nel frattempo, sbucciate, lavate, asciugate e tagliate a pezzetti le patate, la stessa cosa va fatta con i peperoni che in dialetto calabrese si chiamano pipi. Ricordatevi di tagliarli a listarelle.

Gli ingredienti non vanno fritti tutti assieme. Si inizia dalle patate che hanno bisogno di più tempo. Quindi in una padella con olio extra vergine d'oliva ben caldo friggete le patate per un tempo sufficiente affinché non siano troppo cotte. Toglietele dal fuoco e lasciatele riposare nella carta assorbente da cucina.

Passate poi alle melanzane, ai peperoni e infine alla cipolla di Tropea, tutto con lo stesso olio, aggiungendone di volta in volta. Per tutti gli ingredienti vale la stessa regola, visto che saranno poi mischiati e rifritti evitate di cuocerli troppo la prima volta.

Alla fine delle fritture, versate nella padella la passata di pomodoro, salate, pepate e lasciate insaporire per circa 5/7 minuti a fuoco vivace, quindi unite il tutto e lasciate cuocere per altri 5 minuti. Servite la peperonata ben calda adornata con il basilico fresco. Buon appetito!

Dominella Trunfio

Foto

LEGGI anche:

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram