torrone di cremona

Possiamo gustare il torrone in ogni momento dell’anno, se lo amiamo, ma a Cremona e in altre città italiane il torrone è il dolce tipico delle festività natalizie. Protagonista del torrone di Cremona è un ripieno a base di mandorle e/o di nocciole tostate.

Il torrone non è soltanto un bel dolce da portare in tavola a Natale e durante le feste ma anche una bella proposta per preparare un regalo con le vostre mani da offrire alla famiglia e agli amici. Non vi sembra una buona idea?

Se volete provare a preparare in casa il torrone di Cremona, ecco la ricetta e le istruzioni da seguire.

Ingredienti

300 gr di miele di acacia
300 gr di zucchero di canna
600 gr di mandorle e/o nocciole sgusciate
100 gr acqua
3 albumi d’uovo
Fogli di ostia per pasticceria
Scorze di arancia e limone

Preparazione

La preparazione del torrone di Cremona fatto in casa richiede un po’ di tempo a disposizione e di pazienza per quanto riguarda la parte relativa al miele. Quest'ultimo va lasciato ammorbidire a bagnomaria da 90 minuti a 2 ore mescolando di tanto in tanto in modo che non si attacchi al pentolino.

Per verificare se il miele è pronto, bisogna farne cadere una goccia in una ciotolina di acqua fredda. Se il miele si solidifica a contatto con l’acqua, significa che è pronto e che potete procedere alla preparazione del torrone.

Nel frattempo potrete tostare in forno o in padella le mandorle e le nocciole. In un pentolino sciogliete lo zucchero nell’acqua e formate il caramello, mantenendo la fiamma bassa per non rischiare di bruciarlo.

A parte, in una ciotola, montate gli albumi a neve ferma. A questo punto unite il miele. Mescolate bene albumi e miele continuando la cottura a bagnomaria per qualche minuto.

Alla preparazione unite anche il caramello appena preparato, le mandorle e le nocciole tostate intere o sminuzzate, le scorze di arancia e limone grattugiate (oppure dei canditi, se vi piacciono). L’importante è scegliere agrumi bio di cui poter mangiare le scorze senza problemi.

Alcune ricette per la preparazione del torrone prevedono di aggiungere la vanillina (una bustina) ma se siete alla ricerca di un’alternativa naturale, potete optare per la vaniglia in polvere biologica nella quantità di uno o due cucchiaini.

Lavorate bene il composto per renderlo omogeneo prima che si solidifichi e versatelo in stampi rettangolari di cui avrete ricoperto il fondo con delle ostie da pasticceria. Potrete coprire con le ostie anche la parte superiore del torrone.

Fate attenzione a livellarla molto bene. Se non avete a disposizione le ostie da pasticceria, sostituitele con della carta da forno, altrimenti il torrone si attaccherà al fondo del vostro stampo. Per appiattire il vostro torrone potrete lasciarlo riposare sotto un peso (ad esempio usate un tagliere in legno su cui appoggiare un pacco di farina).

Fate raffreddare il torrone prima di estrarlo dagli stampi, tagliarlo e gustarlo oppure confezionarlo per i vostri regali di Natale.

State cercando una ricetta per preparare il torrone in versione vegan? Qui tutte le istruzioni.

Marta Albè

Leggi anche:

Torrone vegan fatto in casa
Dolci di Natale: la ricetta del torrone bianco fatto in casa
Semifreddo al torrone e panettone

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog