latte di sesamo

Preparare una bevanda vegetale in casa è semplice e permette di avere sempre a disposizione prodotti freschi e di cui si conoscono perfettamente gli ingredienti utilizzati e le quantità. Si chiama comunemente “latte vegetale”, anche se di latte ovviamente non si tratta visto che con questo termine si indica solo quello prodotto da mammiferi. Tra le bevande vegetali che si possono sperimentare ce n’è una davvero poco conosciuta e difficile da trovare già pronta in commercio, quella a base di sesamo.

I semi di sesamo sono ricchissimi di proprietà, insieme a quelli di girasole, zucca, lino, chia e canapa possono essere considerati dei veri e propri alimenti della salute e andrebbero inseriti nella nostra alimentazione più spesso. Ecco allora che preparare una bevanda vegetale in casa è un modo gustoso e originale di consumarli.

Il sesamo, caratterizzato da piccoli semini, è ricchissimo di calcio, minerale fondamentale per la salute delle ossa e per molte altre funzioni del nostro organismo. Altre sostanze presenti nei semi di sesamo sono magnesio, fosforo, ferro e selenio, aminoacidi essenziali e vitamine preziose come l’acido folico. Per conoscere meglio i semi di sesamo e le loro proprietà leggete QUI.

Bere il latte di sesamo consente di godere appieno delle proprietà dei semi in un modo molto pratico da gustare con cui si possono realizzare anche dei cappuccini 100% vegetali adatti a chi è intollerante al latte vaccino o ha scelto per motivi etici o salutistici di non consumarlo.

Se volete provare il latte di sesamo, ecco allora una ricetta da sperimentare.

INGREDIENTI

1 tazza di semi di sesamo
3 tazze d’acqua
1 cucchiaino di sciroppo d’acero o in alternativa altri dolcificanti
1 pizzico di sale
¼ di cucchiaino di vaniglia in polvere

PREPARAZIONE

Bisogna iniziare la sera prima a preparare la bevanda di sesamo mettendo a mollo per una notte i semi in abbondante acqua. La mattina seguente scolare e sciacquare per bene il sesamo e frullarlo unendo 3 tazze d’acqua fino a che i semi non risultino ben tritati. A quel punto non resta che filtrare il tutto utilizzando un colino a maglia stretta che eviterà alla polpa di sesamo di passare.

Sciacquare poi il frullatore e versare dentro il latte di sesamo filtrato a cui si aggiungerà un pizzico di sale, la vaniglia in polvere e il dolcificante più gradito (al posto dello sciroppo d'acero si può ad esempio mettere uno o due datteri o qualche chicco di uvetta, a voi la scelta!) e nella quantità che per voi è necessaria. Una volta ottenuta la bevanda, versate in una bottiglia di vetro e conservate in frigorifero per pochi giorni. Anche gli scarti possono essere utilizzati in ricette dolci e salate.

Tenete presente che il sapore del sesamo, e di conseguenza della bevanda che se ne trae, è un po’ forte e quindi potrebbe non essere gradito a tutti, magari sperimentate prima un quantitativo più piccolo per capire se questa bevanda può fare al caso vostro.

Con i semi di sesamo potete realizzare anche molto altro, ad esempio la salsa thain e il gomasio.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

SEMI DI SESAMO: proprietà, USI E DOVE TROVARLI

10 MOTIVI PER MANGIARE UNA MANCIATINA DI SEMI OLEOSI OGNI GIORNO 

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram