Crostata vegan con farina di grano saraceno e confettura di mirtilli (senza glutine)

ricetta crostata mirtilli grano saraceno cover

Volete preparare un dolce goloso per la colazione o la merenda, oppure da servire come dessert ai vostri ospiti? Questo dolce tiene conto delle esigenze di tutti e sarà davvero apprezzato. Grazie alla farina di grano saraceno infatti potrete preparare una base per crostata senza glutine.

La crostata di grano saraceno di cui vi proponiamo la ricetta è adatta ai celiaci e agli intolleranti al glutine (ovviamente dovrete fare attenzione ad evitare qualsiasi contaminazione per quanto riguarda gli ingredienti e mentre preparate l'impasto).

Seguendo le nostre istruzioni potrete preparare una crostata di grano saraceno che è allo stesso tempo senza glutine e vegan. Piacerà a tutti e nessuno sarà escluso al momento della merenda, della colazione o del dessert.

Ecco come preparare la nsotra crostata di grano saraceno con confettura di mirtilli.

Ingredienti

250 gr di farina di grano saraceno
120 ml di acqua o latte di mandorle
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
4 cucchiai di sciroppo di agave o d'acero
4 cucchiai di confettura di mirtilli
2 cucchiai di farina di riso o fecola di patate
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1 cucchiaino di scorza grattugiata di arancia o limone
½ cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione

Per la preparazione di questa crostata di grano saraceno con confettura di mirtilli scegliete il più possibile ingredienti bio. Il gusto e la salute ne guadagneranno. È importante che preferiate arance o limoni bio – o almeno non trattati in superficie – da cui ricavare la scorza grattugiata per arricchire l'impasto.

Per preparare la base della crostata, versate in una ciotola capiente la farina di grano saraceno insieme a un cucchiaino di lievito in polvere per dolci. Aggiungete anche la scorza di arancia o di limone grattugiata o la cannella. Unite l'acqua o il latte di mandorle a poco a poco e iniziate ad impastare con le mani.

Aggiungete anche l'olio extravergine e lo sciroppo d'acero o di agave che avrete scelto per dolcificare la crostata in modo naturale. Continuate ad impastare e quando sentite che l'impasto inizia ad avvicinarsi alla consistenza tipica della frolla, ma risulta ancora un po' appiccicoso, unite la farina di riso o la fecola di patate e continuate a lavorarlo fino a quando risulterà ben compatto e non si attaccherà più alle dita.

Se occorre, aggiungete ancora un po' di farina di riso o di fecola di patate. Riponete l'impasto ben lavorato in una ciotola e lasciatelo riposare in frigorifero per 30 minuti. Nel frattempo rivestite di carta da forno uno stampo per crostata, oppure ungete il fondo e i bordi con dell'olio. Il consiglio è di usare uno stampo a cerniera, facilmente apribile dopo la cottura.

Quando l'impasto sarà pronto stendetelo sul fondo dello stampo, formando bene i bordi con le dita. Bucherellate con una forchetta e stendete 4 cucchiai (o più, a seconda delle dimensioni della crostata) di confettura di mirtilli. Naturalmente, potete scegliere qualsiasi tipo di confettura abbiate a disposizone, ancora meglio se bio (in commercio si trovano prodotti senza zucchero bianco) o fatta in casa.

crostata grano saraceno mirtilli

Se volete decorare la crostata, prima di stendere l'impasto tenetene da parte un pezzetto per formare delle strisce con cui completare la crostata. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti. Buon appetito!

Marta Albè
(Testi e Foto)

Leggi anche:

Basi per torte dolci e salate: pasta sfoglia, pasta frolla e pasta brisée vegan