Latte di mandorle bio: come prepararlo in casa

latte di mandorle FB

Il latte di mandorle è una bevanda vegetale ricca di calcio. Esistono numerose ricette per la sua preparazione. Noi vi presentiamo la versione più rapida, che non richiede né cottura né un lungo ammollo delle mandorle. Il latte di mandorle così preparato può essere conservato in frigorifero per due o tre giorni.

Questa bevanda vegetale contiene sali minerali, fibre e acidi grassi essenziali che contribuiscono al buon funzionamento dell'apparato digerente e circolatorio. La ricchezza di calcio del latte di mandorle deriva dalla presenza abbondante di questo sale minerale nei frutti stessi. 100 grammi di mandorle contengono infatti 266 milligrammi di calcio. Altre fonti vegetali di calcio sono i fichi secchi, la quinoa, i semi di lino e i semi di sesamo. Da non dimenticare, inoltre, legumi e broccoli.

Per la preparazione di 1 litro di latte di mandorle bio vi occorreranno:

150 gr di mandorle pelate bio
1,2 litri d'acqua
1 frullatore
1 ciotola
1 imbuto
1 bottiglia di vetro
1 colino, telo da cucina o carta da filtro

Preparazione

Versate le mandorle in una ciotola dopo averle pesate, ricopritele con dell'acqua a temperatura ambiente e lasciatele riposare da 30 minuti a 1 ora, in modo tale che si ammorbidiscano. Dunque scolatele e tenete da parte l'acqua dell'ammollo, a cui aggiungerete l'acqua necessaria per raggiungere la quantità di 1,2 litri.

Disponete le mandorle sul fondo di un frullatore ed azionatelo versando l'acqua necessaria a poco a poco. Continuate a frullare per alcuni minuti in modo tale da tritare le mandorle il più finemente possibile. Quando avrete terminato, potrete filtrare il latte di mandorle con un colino, un telo da cucina o della carta da filtro e trasferirlo nella bottiglia di vetro con l'aiuto di un imbuto, strizzando bene la polpa di mandorle.

Per rendere il vostro latte di mandorle più dolce, oltre che più corposo, potete pensare di aggiungere al momento di frullare uno o due datteri, una albicocca essiccata, oppure due o tre fettine di banana. Se invece avete intenzione di utilizzare il latte di mandorle per delle preparazioni salate, potrete addizionarlo con un pizzico di sale marino integrale.

Latte di mandorle con estrattore

Nel caso in cui abbiate a disposizione un estrattore di succo, la preparazone del latte di mandorle diventa ancora più semplice. Ferme restando le dosi sopraindicate, basterà lasciare in ammollo per una notte le mandorle e introdurle nell'estrattore (in tal caso potete lasciare anche la cuticola) aggiungendo piano piano l'acqua in cui hanno riposato.

In tal modo essendo la spremitura a freddo, vengono preservate tutte le proprietà delle mandorle e otterrete subito il latte pronto al consumo.

Come utilizzare la polpa di mandorle

Dalla preparazione di questo latte vegetale otterrete della polpa di mandorle (okara), che potrete utilizzare come ingrediente per il ripieno delle torte o per arricchire dei biscotti. L'utilizzo più semplice e immediato consiste nella preparazione di paraline alla frutta secca da ottenere frullando in un mixer da cucina la polpa di mandorle con una manciata di uvetta, scaglie di cioccolato, datteri e noci, pistacchi o nocciole, fino ad ottenere un composto piuttosto appiccicoso, con cui formare delle palline con le mani, che potrete cospargere di cacao in polvere o di farina di cocco per ottenere delle praline. Conservatele in frigorifero per 30 minuti/1 ora prima di servirle.

Come utilizzare il latte di mandorle

Il latte di mandorle può essere utilizzato in cucina sia nelle preparazioni dolci che salate, a seconda dei propri gusti, per sostituire il latte vaccino o altre tipologie di latte vegetale Può essere impiegato per realizzare creme dolci per farcire, torte, biscotti, gelati e frullati. Per quanto riguarda le ricette salate, il latte di mandorle è ottimo nella preparazione della besciamella vegetale e senza glutine, insieme ad olio extravergine e farina di riso.

Marta Albè

LEGGI anche:

Come preparare in casa il latte di soia

Latte di canapa bio: come prepararlo in casa

Come preparare in casa il latte di riso