Birra avanzata: 3 ricette vegan per riutilizzarla in cucina

birra riutilizzata

Riutilizzare la birra. Quante volte – finita la cena del sabato sera con gli amici – vi siete ritrovati a fare i conti con la birra avanzata, che puntualmente finisce dritta dritta nel lavandino?

Buttare via la birra – così come qualsiasi altro cibo e bevanda – è un vero peccato, che diventa un sacrilegio quando la birra è artigianale, per questo ho inventato 3 ricette per riciclarla ed evitare così di sprecarla.

Pastella alla birra per una frittura croccante

Mettete 350 ml birra lager bella fredda in una ciotola, mettete 2 prese di sale e – poca per volta – aggiungete 200 g di farina 0 e mescolate con una frusta per evitare di formare grumi fino a quando non avrete ottenuto una pastella morbida.
Se dovesse risultare troppo densa, aggiungete altra birra o acqua fredda, se invece risultasse troppo liquida, aggiungete un cucchiaio di farina.

pastella

A questo punto non dovete fare altro che immergere nella pastella gli ingredienti che volete preparare (carciofi, carote, patate, mele, ecc) e friggerli in abbondante olio di arachide, scolarli e servirli.

Torta alla birra e cacao

Unite un bicchiere di birra e un bicchiere di olio extra-vergine in una terrina, mescolate, aggiungete 200 g di zucchero di canna, 200 g di cacao amaro in polvere (o pezzi di uova di cioccolato fondente frullate e polverizzate) e mescolate con una frusta per evitare i grumi.

torta-alla-birra-cacao-e-pere

A questo punto, aggiungete 500 g di farina 1 setacciata e una bustina di lievito vanigliato, mescolate bene il tutto e versate il composto in una teglia oliata e spoverizzata con della farina, infornate a 180 gradi in forno presriscaldato per 45 minuti circa, poi sfornate e servite.

Pane alla birra

Fate sciogliere mezzo cubetto di lievito di birra in 250 ml di birra a temperatura ambiente, quindi versate il liquido ottenuto in una terrina, aggiungete 500 g di farina di tipo 1 setacciata, 2 prese di sale, 2 cucchiai di olio e impastate energeticamente per qualche minuto. Riponete l'impasto in una terrina oliata e lasciate lievitare per 3-4 ore.

pane birra


Trascorso questo tempo riprendete la pasta, mettetela in una teglia foderata con carta da forno e dategli la forma di un filoncino, infornate a 220 gradi e lasciate cuocere per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 200 gradi e continuate la cottura per altri 20 minuti; quindi sfornate, lasciate freddare e servite!

Verdiana Amorosi

Foto e testi: www.lacucinadiverdiana.it

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

corsi pagamento
seguici su facebook