@Karandaev/123rf

Uva da tavola: tutte le varietà più buone da conoscere e mangiare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’uva è uno dei frutti autunnali per eccellenza. Dolce e zuccherina, scopriamo insieme tutte le varietà da tavola più note e coltivate

L’uva da tavola è molto zuccherina, con acini grossi e croccanti, che rilasciano in bocca tutto il succo e il sapore goloso di questa frutta tipicamente autunnale.

Non esiste un’unica tipologia di uva da tavola, ma vi sono diverse varietà con caratteristiche organolettiche proprie; scopriamole insieme. (Leggi anche: Viva l’uva! I suoi antiossidanti proteggono dall’Alzheimer)

Uva Italia

L’uva Italia come dal nome ha origine nel nostro Paese e si caratterizza per avere una forma conica, e un colore tra il verde e il giallo. Gli acini hanno una buccia spessa e davvero croccante, che racchiude una polpa molto zuccherina.

Uva Cardinal

L’uva Cardinal è nera e inizia a far capolino sulle tavole già agli inizi di agosto. Ha acini sferici, una polpa croccante e carnosa, e un succo molto dolce.

Uva Regina

Si tratta di una delle varietà più note e coltivate in tutto il bacino del Mar Mediterraneo, diffusa soprattutto in Puglia e in Sicilia. La varietà Regina non è una sola, perché comprende la Regina di Firenze, la Pergolana, l’Imperia e l’Inolia; tutte tipologie nate incrociando diverse varietà di uva Regina.

Questa ha degli acini color oro, una polpa molto profumata e una buccia abbastanza spessa; inizia a far capolino sulle nostre tavole a partire dagli inizi di settembre.

Red Globe

La varietà Red Globe giunge a noi dalla California, ed è divenuta una delle varietà più coltivate. Questa tipologia di uva ha degli acini grossi e un colore rosso-violaceo intenso, il gusto è molto dolce.

Victoria

Si tratta di una varietà dalla particolare bacca bianca; l’uva Victoria è precoce, tanto da esserci già a partire da luglio. Deriva dall’incrocio tra Regina e Cardinal, e si presenta con acini molto grossi e sodi, e una buccia spessa e resistente.

Baresana

Presidio Slow Food, l’uva Baresana si produce in quel di Bari; anche questa di suddivide in sotto-categorie, come: Duraca, Lattuario, Turco, Sacra e Imperatore. E’ caratterizzata da un colore bianco quasi trasparente, da una polpa croccante e una buccia fragile e sottile, elemento che la penalizza in termini di conservazione e durata.

Autumn Royal

L’uva Autumn Royal è una delle varietà senza semi all’interno. E’ caratterizzata da acini grossi dalla forma ellittica, sodi e croccanti, è molto resistente, ha un colore nero intenso e un gusto delicato. (Leggi anche: Vendemmia, il fascino di un’antica tradizione che segue la luna)

Pizzutello di Tivoli

Si tratta di una tipologia originaria del Lazio, il cui nome così particolare dipende dalla sua forma allungata. Anche questa è un presidio Slow Food, si tratta di una coltivazione protetta la cui produzione è enormemente diminuita nel corso degli anni. Ciò che caratterizza il Pizzutello di Tivoli è la buccia sottile e il sapore dolce, con un delicato retrogusto di vaniglia. 

Uva Sultanina

L’uva Sultanina è la varietà di uva da essiccazione. Nota anche come “uva passa”, questa tipologia è originaria della Turchia, Iran e Grecia, ha acini piccoli e biancastri, è priva dei semini ed è molto zuccherina. 

Uva Fragola

Dolce e golosissima, l’uva fragola ha origine in America. Si tratta di una tipologia molto apprezzata in cucina, poiché non solo si può mangiare da sola ma si presta benissimo per la preparazione di dolci, come le crostate.

Gli acini sono piccoli e rotondi, il colore è bluastro tendente al violaceo, mentre il sapore dolce e acidulo ricorda, appunto, quello delle fragoline di bosco. (Leggi anche: Uva: 10 ricette per tutti i gusti)

Apulia Rose

Varietà italiana, tipica pugliese, caratterizzata da uno splendido colore rosato, dal sapore gustoso e dolce, e dagli acini grossi e perfettamente rotondi.

Zibibbo

Tipica varietà siciliana, originaria di Pantelleria, questa uva da tavola ha un sapore molto aromatico e un profumo intenso. Presidio Slow Food, l’uva Zibibbo ha degli acini piccoli di colore giallo vivo e un piccolo puntino in contrasto di colore posto sul fondo.

Lugliatica

Originaria dell’Emilia Romagna, l’uva Lugliatica è molto succosa, presente già a partire dal mese di luglio, ha degli acini circolari di colore giallo che crescono e si sviluppano tutti molto vicini l’uno all’altro; per tale ragione, è usata per decorare anche i pergolati delle case.

Moscato di Amburgo

Il moscato di Amburgo è un’uva da tavola dagli acini color marrone-rossiccio con la polpa profumata, succosa e dolce. 

Michele Palieri

Una varietà da tavola che prende il nome dal suo “inventore”, che ha ottenuto questa uva dall’incrocio tra Red Malga e Alphonse Lavallée. Questa tipologia è disponibile tra agosto e settembre, ed è caratterizzata da una buccia croccante, acini di forma ellittica, e una polpa dolce e succosa.

Uva Montonico

Un’altra uva Presidio Slow Food è la varietà Montonico, coltivata in Abruzzo a ridosso del Gran Sasso. Si presenta con grappolo grande, dalla forma abbastanza allungata e cilindrica, mentre gli acini, grossi e rotondi, hanno una buccia vigorosa e spessa, di colore giallo tendente al verde, e una polpa succulenta e gustosa.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sull’uva ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook