Tim’s place, il ristorante speciale dove si possono ordinare abbracci gratis (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chi lo frequenta lo ha definito ‘il ristorante più accogliente del mondo’. È il Tim’s Place, ad Albuquerque, negli USA, dove vengono distribuito, oltre che pranzi e cene, abbracci gratuiti per ogni singolo cliente, al termine di ogni pasto. Il locale è aperto dal 2010 e da allora Tim ha oltre 19.000 abbracci, come rivela il suo contatore speciale di abbracci.

Ma gli abbracci di Tim sono doppiamente speciali. Questo ventiseienne, infatti, è affetto da sindrome di Down e ha molte altre cose di cui essere orgoglioso: è un abile olimpionico, un eccellente marinaio e un pescatore in mare aperto con esperienza. E, è stato anche eletto studente dell’anno al liceo.

Il padre di Tim Keith spiega: “Abbiamo iniziato a riflettere quando era giovane sul suo futuro e abbiamo deciso che volevamo dargli una vita il più normale possibile, senza fare alcuna concessione“. Questa strategia sembra aver funzionato magnificamente.

Tims-Place-restaurant-550x365

Tims-Place-restaurant3-550x439

Quando Tim ha espresso interesse per l’apertura di un ristorante, la famiglia lo ha sostenuto e aiutato. Mentre Tim ha assunto altre persone per gestire la cucina, lui è il volto del locale e il protagonista degli abbracci liberi. Si è reso conto che la gente vuole sentirsi a casa in un ristorante familiare, per questo ha incluso la voce ‘amore’ nel suo menu.

tim place

tim3

I clienti possono ordinare l’abbraccio gratis da Tim. Ma anche se non lo fanno, lui è sempre pronto ad abbracciarli comunque. Questa firma cordiale si è dimostrata di grande successo e ora i clienti amano anche solo fare un salto al Tim’s Place.

“Io dico che anche le persone con disabilità possono seguire i loro sogni“. Parola di Tim.

Roberta Ragni

Photo Credit

Leggi anche:

Testecalde: il ristorante dove pizza e spaghetti danno lavoro ai ragazzi disabili

10 benefici di un abbraccio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook