PizzAut, ci siamo! Sta per aprire la pizzeria gestita da ragazzi autistici, ci saranno anche pizze senza glutine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ci siamo! Il 2 aprile PizzAut apre finalmente i battenti. La prima pizzeria in Italia gestita da ragazzi con autismo aprirà a Cassina De Pecchi, nel milanese, anche con una novità in più: la cucina avrà un angolo specificamente dedicato alla preparazione di pizze senza glutine per celiaci.

A voler vedere questo sogno realizzarsi è stato il padre di un ragazzo autistico, Nico Acampora, convinto che anche suo figlio e tanti altri ragazzi affetti da disturbi dello spettro autistico dovessero avere la stessa possibilità di lavorare e sviluppare una personale autonomia.

Dopo due anni di sacrifici, partiti da una partecipazione di Nico a Tú sí que vales che commosse i giudici (link a YouTube sotto) e in cui si presentò il meraviglioso progetto di un “luogo lento, dove uno possa andare a mangiare con serenità e dove i ragazzi che servono possano avere anche loro i loro tempi”, il ristorante speciale fatto da ragazzi speciali è pian piano cresciuto, grazie anche alla partecipazione sempre più attiva di altri genitori e a una raccolta fondi.

Il progetto sembrava a tanti un sogno incredibile ma questi 2 anni di sacrifici, entusiasmo, formazione e di esperienze hanno trasformato i ragazzi di Nico in persone più capaci e competenti… in lavoratori veri – si legge sulla pagina Facebook. Francescone, Leonardo, Lorenzo, Gabriele, Matteo, Francesco e Lollo in sala… Matteo e Ale pizzaioli provetti.

Il 2 aprile non illumineremo un edificio di blu per un giorno, ma inaugureremo un ‘edificio’ nuovo che darà tutti i giorni formazione, lavoro, dignità, speranza a tanti giovani autistici”.

PizzAut è il primo locale del genere in Italia, al pari solo della Locanda dei Girasoli gestita da ragazzi con sindrome di Down a Roma, che ha rischiato più volte di chiudere, ma che ha finalmente ricevuto un contributo della Regione Lazio.

Lo spazio di PizzaAut per il gluten free

Proprio così: se dev’essere inclusione allora che lo sia a 360 gradi! È così che la pensa Nico Acampora che in un video su Facebook annuncia che il nuovo locale avrà anche un angolo riservato realizzato apposta per il cibo senza glutine, “in modo tale da essere ospitali davvero con tutti”.

Molti ragazzi autistici hanno intolleranze alimentari e tenendo conto delle loro esigenze finiamo per andare incontro a quelle di tutti – conclude in un video su Facebook Acampora – Anche questa è inclusione”.

Per il resto le pizze proposte da PizzAut saranno gourmet, preparate con prodotti bio e a filiera corta, ma soprattutto molto digeribili.

E allora non ci resta che augurarvi buon lavoro ragazzi!

Fonti: Youtube Video Tú sí que vales / Facebook annuncio apertura  / Video gluten free

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook