Gli italiani nella fase 2 hanno preso d’assalto i McDrive: lunghe file di auto nei fast food di tutta Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da ieri lunghe file di auto ai McDonald italiani. Da Nord a Sud, i McDrive sono stati letteralmente presi d’assalto paralizzando in alcuni casi le città. Sta accadendo un po’ ovunque, dalla Sardegna alla Puglia, da Catania a Pomezia.

Da ieri, 4 maggio, è partita la Fase 2. Tra le novità vi è la possibilità di acquistare cibo da asporto. Di fatto possiamo quindi recarci presso un ristorante, bar o fast food, comprare cibo pronto e consumarlo a casa o sul luogo di lavoro.

Ciò sembra aver innescato una sorta di corsa al McDonald. E non si tratta di un caso isolato. Sui social infatti spopolano i video che mostrano le lunghe code di auto incolonnate in attesa di hamburger, coca cola e patatine. Probabilmente, nelle file sono presenti anche coloro che, loro malgrado, stavano circolando proprio sulla via in cui si trovava la nota catena di fast food contribuendo a paralizzare il traffico.

Sembra incredibile, quasi una bufala, ma stando ai filmati postati sui social sembra tutto vero. Che gli italiani avessero voglia di tornare alle vecchie abitudini, è verosimile.

 

Mancavano le passeggiate all’aria aperta, le uscite con gli amici e i “congiunti”, certamente anche gli aperitivi e le cene ma le nuove immagini mostrano un altro aspetto di cui finora non eravamo consapevoli: tanti italiani avevano il desiderio di “junk food” e sono stati disposti ad attendere lunghe ore pur di acquistare uno dei menu di McDonald.

E non si parla di file di pochi minuti. In alcuni casi, come ad esempio a Pomezia, in provincia di Roma, per un panino al McDrive è stato necessario attendere anche tre ore, secondo quanto riportano i media locali, paralizzando l’area fino alle 22 circa.

Situazione simile anche in Sardegna, da Cagliari a Olbia, e a Catania dove tutti e tre i McDrive aperti da ieri, sono stati presi d’assalto.

Tanti sono i video pubblicati sui social. Qui siamo a Cagliari:

Questo mostra un McDrive della Calabria, dove si vede una fila di auto in attesa di svoltare per accedere al fast food.

Qui invece siamo a Catania, dove la situazione sembra pressoché la stessa:

Questa è Bari:

Questa la lunga fila di ieri sera al McDrive di Terni:

Una situazione tanto incredibile da non sembrare neanche vera, alla faccia dell’autoproduzione e del cibo salutare.

LEGGI anche:

Le persone stanno assaltando i McDonald’s in UK, dopo l’annuncio della loro chiusura

Assalto al McDonald’s: fino a 3 ore di coda per la riapertura in Francia, mentre in Galles invasione di… un gregge di pecore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook